Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2012

Bubbitatis precommenti

Ieri tra le pizze cera quello che i imprenditori prendono meno dei loro operai.

Questo porta al commento automatico che i imprenditori sono tutti ladri ed evaditori.

Oggi, sempre tra le pizze, cè quello che i imprenditori si suicidano e falliscono (cioè producono capitale negativo, a differenza dei loro operai che, se e quando vengono pagati, non ricevono debiti ma crediti).

Peccato che i commenti automatici non riescano a mettere in relazione le due cose e a chiedersi se è sempre la società civile (i imprenditori compresi) che sono tutti ladri, evaditori e sfaticati (lavoratori compresi) o... qualcuno che non si può neppure citare col [NOME].

Troppo bubbo!

Cancellatio manifesta

La scritta sul muro era "vaffancul* ai [SOGGETTO]".
Così è stata scancellata, ma in parte, e ora si legge solo "vaffancul*".

Mi pare bubbo che la scritta specifica sia stata giudicata meritevole di scancellazione, ma lasciando la scritta generica.

Non so se è un segno del dilagare del qualunquismo o che la situazione richiede davvero un diffuso, forse generico ma evidente e plateale "vaffancul*". Almeno a giudizio del pittore che scancellava.

Troppo bubbo!

Retoricus impprovvisatio

E' bubbo notare, come nel bel mezzo della solita tragedia prevista e calcolata, ci sia un cedimento della retorica ufficiale. E' un po' un fiore in mezzo a quello schifo che è il fatto che il tale sindaco non doveva essere chiaro che il comune falliva (perché glisi rovinava la carriera nazionale o il livello delle sinecura) e allora una serie di danni al futuro della città sono naturali e "obbligati".

Uno di questi è il tossico inceneritore. E' una cosa semplice: si mettono rifiuti, anche riutilizzabili e riciclabili, si aggiunge una fonte di energia non rinnovabile e si ottiene, tra le altre cose, cancerogeni. Il modello di business è altrettanto semplice: più è grosso (cioè tanti più camion portano e importano spazzatura) e più è alto il livello di cancerogeni prodotti (cioè la temperatura è bassa) e tanto più rende.
A questa resa dal modello di business, e qui arriva il sindaco ladro di futuro, si aggiungono i contributi.

Questo è l'inceneritore ma, ne…

Il mistero del personaggio morto

Per quanto miri alle volte non si capisce proprio. E' sempre più frequente che nelle pellicole, ma contemporanee, quelle che ancora sono in testa nel pirtupir non solo quelle vecchie nei cine delle pizze, ci siano personaggi morti o di altre epoche.

Ma non nel senso che tutti sono morti o di qualche anno prima ma solo uno e tu lo vedi, come qualcuno degli altri personaggi, eppoi alla fine risulta che era morto già all'inzio.

La prima volta la cosa sembra anche bubba, e dici "che bubbo che non avevo capito subito che era morto", poi il regista fa anche rivedere le scene dove potevi capire che uno era morto ma solo un personaggio (e tu) lo vedevi, mappoi come al solito tutto diventa rutinario e ripetuto e stiracchiato in tutte le salse.

Così è già tempo di chiedersi se quelli che sembrano tutti bubbi nei periodici poi sono davvero vivi o se sono morti anni fa e solo qualcuno ci crede perché non ha capito la storia. Peccato non poter fare [NOMI] e [ESEMPI] ma basta mira…

Nulla da segnalare

Continua la huelga general, ma cè un altro post per via dei servizi essenziali.

Che la propaganda sia praticamente costretta a dire che non ha partecipato nessuno, che tutto è regolare, che comunque cera più gente contro il precedente governo è talmente scontato che non merita di essere appuntato. Mi chiedo se qualcuno ci ha mai creduto o se i futuri ci crederanno ma è tutto comprensibile, tanto più per poveri governi costretti ad ubbidire ai poteri ben più forti e molto più democratici.

Però quando alla radio, quasi all'ora di pranzo, c'è un documentale sull'importanza dell'industria del sughero si può contenere il sospetto che qualcosa che non è normale sta passando?

Troppo bubbo!

Numericus dei

Questo blog aderisce alla huelga odierna. Ciò implica che, nel rispetto della regolamentazione sui servizi minimi essenziali, sono pubblicati solo i post d'interesse informativo e sociale urgente inquanto troppo bubbi.

Miravo che, per via di una lista che non è delle solite che sono listato, mi hanno detto di un video che mi pare troppo bubbo.
Il punto che già mi ero appuntato è quello di capire quello del creazionismo perché indicatore della bubbità mescolata con la pseudoscienza e con i timori religiosi tipici della situazione di crisis e precarizzazione perennizzata.

In una società sana e educata non si cercherebbe di diffondere direttamente il creazionismo ma coi giri, invece è sempre più legge che entri nella confusione pseudoscientifica con cui sono allevati i pampini dai vecchiardi.

Il video, che non lo metto perquanto è bubbo, con i colori e tutto (che se era fatto in testo sarebbero state tre o quattro frasi con parole semplici, ma non si può per via della moda e del loro…

Affecti speculorum

E' sempre interessante quello che la TAV è proprio riassuntiva di tutta la relazione marcia tra politicanti e sudditi che è propria delle pizze in tempo contemporaneo.

Miravo di quella associazione che il nazionale, più vicino geograficamente ai politicanti, forse più dipendente per pagare bollette e convegni, è casualmente allineato sbandieratore della posizione tanto cara al partito. Viceversa il locale interviene con molta chiarezza di pensamento contro la mafia e le sue opere, chiedendo un dibattito interno alla tale associazione.

Così ancora una volta i politicanti si basano sui valori dell'amicizia, mentre i sudditi sono tutti riottosi e dibattuti. E di questi diversi sentimenti quello della TAV è buon rivelatore, così come il bubbo lo è dell'essere bubbo, anzi

Troppo bubbo!

Quello dei caratteri

Beh, una cosa  quelli del programma l'hanno capita e quelli altri potrebbero non riuscire perché non sono abbastanza vecchi.

E' un bubbo segno dell'invecchiamento di quello dei computer e melo voglio appuntare.

Infatti quelli dei computer vogliono i monitori grandi e vorrebbero che la risoluzione fosse usata per le scritte grosse e non per tante scritte piccole. Ma era tanto che quelli dei programma, che erano giovani, non lo capivano perché vedevano bene così.

Ora nel programma che è da provare hanno messo meglio quello che puoi avere alta risoluzione e monitore grosso ma anche scritte grosse perché gli usuari sono diventati vecchi e ci vedono poco da vicino.

Non che quello dei computer sia fatto per favorire i bubbi, ma è vero che questo dei caratteri è una cosa che, se ci vedi poco da vicino per via che sei più vecchio di prima, ti motiva tanto a cambiare.

Così, ancora una volta, dal male che non ci vedi nasce il bene che spendi i soldi per un programma per altri aspett…

Il senso bubbo

Ieri mi è arrivato che clikka clikka potevo provare che riprovano a fare il programma con meno errori e bubberie e adattarlo alle mode del momento.
Sicuramente la moda del momento è quello dei tablet e allora, in base alla solita logica del controsterzo, il programma per i pc è fatto come se fosse per i tablet, con le scritte grosse, i quadratoni 2D e altre bubberie senza senso ma che così deve essere per via della moda e dei tablet (tanto l'alternativa era che quello dei tablet era fatto come i PC, non certo che era fatto bene).

Insomma in virtù dell'esperienza come etologo e bubbologo pensavo di sapere comera ma non solo nel male ma anche nel bene e così volevo vederlo ma io. Allora lo installo quando dormo nel virtualizzatore e questa mattina lo provo.

Tante cose già le so, non è che mi stupisce un sito ma coi caratterini disegnati o una tastiera che non si capisce, uno schermo tutto grosso o piccolo o che non si vedono i tasti. Mi dà eguale, non è quello che guardo e non c…

Condensato o naturale?

Mirando alle caratteristiche di un tablet cè nella fedele scheda prodotto

Contiene liquidi: No
Credo che sia chiaro il messaggio. La prossima versione si discute nei laboratori dell'avanzato R&D se nel caffè ci metterà latte condensato o naturale di serie, con l'opzione a seconda del mercato nazionale o con l'espanzio kit.

Troppo bubbo!

Idrobubbo

E' bubbo come anche le cose che sembrano impossibili poi servono e sono bubbe.
Ad esempio sembra impossibile che uno si avvicini a un bubbo con un tubo che esce l'acqua e ne abbia vantaggio ma è proprio quello che miè successo!

E' un po' che meditavo quello dell'idroguida ma non lo capisco e i siti, manco a dirlo, non servono a nulla. Non cè modo di capire poi come funziona l'idroguida, ma non in teoria, proprio come si fa. Così pioveva, volevo lavare la macchina, ma non è venuta pulita perché, dico io, non so quello dell'idroguida. Come si guida la macchina in modo che si lavi bene quando piove? Bisognerà passare veloci nelle pozzanghere o evitarle? Inchiodare nel guado della pessima manutenzione stradale del comune fallito o passare in retromarcia nei canali? Impennare sui dossi o passarci piano per non alzare la polvere? Boh? Nessuno lo esplica bene.

Vabbé anche con lo stile di guida folle avevo dovuto imparare dassolo e ora mi giro mezza città tutto in …

6 sarai

Già mi ero appuntato quello che per un informatico dei programmi il futuro e il presente sono perennemente confusi, al punto che mai bisogna chiedere le cose in modo inappropriato, tanto ne serve ne ci si capisce. Ad esempio

"Il programma BubboCal è finito?" [domanda sbagliata]
"Sì!"
"Posso vedere come si usa?" [altra domanda sbagliata]
"No, manca l'interfaccia utente"
"Ma allora non è finito!"
"Massì è finito. Manca l'interfaccia ma è finito!"
 [Qualsiasi replica è una perdita di tempo che non porta a nulla]

 Però menè capitata una che non prevedevo

"Sei in ufficio?"
"Sì"
"Puoi guardarmi un dato sul registro dei bubbi grassi che è sul tavolo?"
"No, sono in ufficio tra 5 minuti" [N.B. che viaggiando a circa 1,5 c m/s ci vorrebbero 10 minuti]
"Ma allora non sei in ufficio!"
"Sì, in 5 minuti sono in ufficio"
[Al solito qualsiasi tentativo di far capire che non …

Nil nolens

Mi ricordo di quando che se uno trovava dei volantini nelle scatole che cerano una volta nelle strade (quelle dove poi uno chiamava col telefonino ma stando dentro la scatola, se ricordo bene) o anche in giro, su un muretto, cera solo una cosa che tutti facevano: andarsene.

Quei volantini non dovevano essere toccati e il perché era chiaro. Poi ora si dimentica quanti mesi di carcere hanno messo, ad esempio, quello che aveva fatto una battuta durante un controllo.
Gliera venuto di controllare, annusandoli, i serbatoi dei motorini (ma seri, come se sequestrassero l'acqua in aereo, senza ridere della stupidità della cosa) e il bubbo motociclista aveva detto "Ma credete che il noto sequestrato sia nascosto nel serbatoio del motorino?" (la battuta non era questa, era più divertente, ma ho paura che se riporto le parole poi le trovino). In carcere per mesi, solo per questa battuta, non fa poi tanto ridere dopo tutto.

Oggi è tutto dimenticato e così quei volantini ora magari li…

Prioritatis ladronis

Nella prensa ma buona e onesta miravo che è un po' che dicono quello dei evaditori tassali che sono loro la causa di tutti i mali, che rubano ai poveri e tutte le bubberie e le miserie.

Fin qui. Ma cè un certo modo di dire, di lasciar intendere, come se si facesse riferimento a un discorso pre-pensato che gli legge conosce e condivide. Un discorso che, se sentito senza accendere il cervello, pare anche sensanto e condivisibile. Ma appena uno ci ragiona si rende conto che è una massa di bubberie, di superficialità e di propaganda.

E uno che non sa potrebbe pensare che sia una pensata mal riuscita di quelli della prensa buona, ma se uno sa fiuta lo zampillo della lurida propaganda TV! Ora le prove non è proprio che le ho, ma sentire queste bubberie da più parti e quasi colle stesse parole prepensate ame nonmi lascia dubbi che è la TV.

E dove sta la bubberia di dire male dei evaditori tassali? Non è vero che privano la boccuccia dello stato della linfa vitale del denaro cheppoi i pri…

Oculatus laboris

Di passaggio all'aradio esplicavano che uno pare che abbia rubato di quelli che poi sono tutti chini a grattare, malati e/o poveri che sperano che facendo gli olocausti di denaro allo stato ne ricevano di che vivere degnamente o in modo gradassamente ricco.

Poi pare che una complice abbia tentato di vendere i bigliettini (direi ancora da grattare) a i stessi negozi che glieli avevano rubati e allora sene sono accorti.

Bubbamente però non facevano notare che il supposto ladrone sembrava stupido mappoi non lo era, riproponendo la difficile distinzione tra stupido, incapace e bubbo.

Infatti non li ha grattati cercando che poi era ricco e non gli importava di vendere i tagliandi ma, forse sapendo come funziona la truffa di stato privatizzata, ha cercato di intascare soldi "sicuri" (anche se i denari rubati non sono sicuri).

Insomma un conto è essere stupido, ma uno è essere

Troppo bubbo!

Reductio laboris

Dice che a forza di rinviare il lavoro si riduce.
Effettivamente non mi sono mai impegnato tanto con quello delle parentele che, nel linguaggio bubbo, sono complicate. Siccome lo stesso bubbo può essere contemporaneamente tante cose, ma anche opposte tipo 'figlio' e 'padre', appena uno cerca di capire ci si confonde. Poi ci sono termini uguali in alcune lingue per due cose diverse che altri distinguono e tutte le bubberie che non si capisce.

Ma è bello vedere che tutta questa confusione delle parole ora non serve più. Ora che le famiglie normali non sono quelle di prima è una bella soddisfazione vedere che per esigenze fiscali e di taluni culti non sono state preparate le parole adeguate a descriverle. E, come mi sono già scritto, non descrivere significa non poter capire.

Così cadauno si inventa termini tipo 'mezzo-bubbo', 'bubbastro', 'bubbo di primo letto' o altri che sembrano più delle fiabe coi lupi e i pampini abbandonati nella foresta che…

Il giardino di tutti

Mentre va aprezzata la fedeltà al partito di chi ne dipende e di come le minacce che funzionano riducono il livello di clamore e dignità, è bello vedere che la lotta noTAV è capita come riassuntiva di tutta la distanza tra i principi e i sudditi.

Ovunque si dice a quanti centimetri di TAV corrispondono le cose tipo le pensioni, le scuole, Internet e tutto. E' un modo per mettere le mani sui comandi, dire che si è capito che una massa di soldi potrebbe anche essere usata bene, per tutti, e non solo rubata dal partito (che poi magari gliela rubano a sua volta).

Anche da notare una cosa inspiegabile. Ho riscontro che milioni di pizzaioli sono stati seriamente influenzati che l'ha detto la TV e che ora sono perlomeno dubbiosi sulla propaganda. Non riesco a capire il livello di confusione mentale necessario, chissà come si capiscono anche le altre cose del mondo se uno poi impara che lo dice la TV, ma comunque è meglio che niente.
Perché poi vale che se uno non crede un po' all…

Diffusio mortis

Tra i tanti misteri che portano i suicidi a suicidarsi cè quello che se i periodici ne parlano il numero cresce e quindi nonne parlano.

Ora però cè quello dei suicidi per via del liberismo e ne parlano, tutti belli divisi e spiegati tra piccoli imprenditori, senza lavoro e pensione, debitori, altri e vari.

Sospetto che sia un modo per pubblicizzare una via di uscita accettabile per il liberismo e sopratutto per sconsigliarne altre che la disperazione folle potrebbe trovare macchè sono moleste per i liberisti.

Troppo bubbo!

Il peggio lavoro del mondo

Mi dice una mail appena arrivata "Lavorando al sito web di uno dei miei partner lavorativi, ho incrociato bubbo.blogspot.com. Sono convinta di poter esserle utile per incrementare il traffico, la visibilità e il Page Rank del suo sito."

A me del traffico e tutto non mene importa un fico, ma volevo espressare pietà per chi, per lavoro, si trova(sse) costretto a leggere le bubberie di Bubboni.

Ma non sarebbe più dignitoso fare la fila alla mensa dei poveri, infilarsi nei pranzi delle presentazioni dei prodotti, rubare o picchiare i pampini che entrano a scuola per farsi dare spontaneamente le merendine?

Troppo bubbo!

Antique historie

Ho come l'impressione che alle scuole non usino più quelle antiche storielle morali che vengono bene in latinus ma anche come insegnanza di vita, di eroismo, di saggezza e tradizionalismo. Infatti tra i cuponazzi ma delle cose oggi cè:

Tanga Invisibile ''modello Presepio"

Perché lo chiamino "modello Presepio" non lo so ma, cara imperatrice, credo proprio di sapere cosa ci sarà nel pacco che contiene i tuoi vestiti nuovi.

Troppo bubbo!

In bonis malus

Similis in facis bonis est malus profundus, in facis malus est bubbus bonis et salvationis.

Aieri ero che fanno le cose e avevo un numerino che lasciava tempo. Così, pigro di leggere, misono messo a mirare i impiegati e vedere chi era bravo e chi no, e chi era che capiva le cose e le persone e chi no.

A un punto arriva un vecchio che aveva il numerino per un tipo di cose priotarie. La bubba gli dice che quello era il numerino prioritario e che quello che voleva fare che non era prioritario. Vede che aveva anche l'altro numerino, che era C70, gli dice che ora era il C50 ma che facevano infretta e quindi di togliersi e far passare il C51 che aveva i diritti.

Così la bubba ha cacciato il vecchio e gli ha mentito (almeno un po').

Eppure ho la netta certezza che se tutti cacciassero i vecchi e gli mentissero le pizze non sarebbero un posto così miserabile come lo sono già adesso che non è certo il peggio.

Troppo bubbo!

Quello del dialogo

Solito appunto sulle cose da mirare se succedono, perché poi sono piccole e non è neanche detto che si vedano.

Bubboni già memorava come quello di parlare con le truppe di occupazione, non a caso straniere e spesso sostituite perché non fraternizzino con gli indigeni e non abbiano rispetto per i luoghi e le persone che tanto poi tornano via, è già noto dalle guerre passate.

Anche la tecnica del contatto umano è nota fin almeno dalla guerra di quello delle trincee che a Natale (ma solo una volta) magiavano i dolci e l'anno dopo i capi si premurarono di far sparare sull'albero e tutto.

Ora però miravo qui che la cosa cambia per via della rete e i segnali locali diventano globali.

Allora due cose vanno notate:
- per ora non mi pare che cisiano stati disertori ma che si sà. Solo i "feriti" che cita la lettera citata e magari qualcuno che fa scena se non lo pescano. Ma è da mirare bene.
- non ho visto che i capi intervengano contro i pericoli specifici della fraternizzazi…

Epicotaffi epici

"Oramai è morto e cazzate non ne può più fare, però rimane il suo patrimonio artistico"

Certo che l'unica radio che dà le informazioni vere su quello della valle non sono tanto bravi con gli epicotaffi.

Meno male che Luca sembra fuori pericolo.

Troppo bubbo!

Quello del bububu

Comè noto il Bubboni è antimilitarista, fiutando e rifiutando la logica militare in qualunque circostanza, e quindi, come conseguenza che segue, nonviolento e anche pacifista. Tuttavia essere ricercare le strategie non solo parte del militarismo ma anche dello studio della bubbità.

Inoltre se nell'antichità era simpatico vedere comera tra chi veniva formato con la TV e la radio contrapposto a chi con la rete, oramai, come mi appuntavo ieri, le strategie, sia pure in una gerontocrazia, devono includere la gestione di chi viene formato con la rete.
Mi pare un grosso cambiamento, un punto pià alto di quella strada iniziata con quello dei link alle fonti, dei video che se cè in rete che ti hanno picchiato poi non ti tengono in carcere, e tutto.

In più cè quello del partito che non è dipersè tanto che ne capisce della rete ma è che i suoi non li stacchi più dal tablet e, anche se non piace, qualcosa bisogna dire e anche che poi lo commentano tutti moderni e fanno i video che ridono.

Tr…

Un problema da risolvere

Forse inzio a capire perché non capisco. Per chi è comunque abituato ad andare in rete le scene di violenza, che pure nei video è solo una piccolissima parte, fanno un po' impressione. E' difficile dire che hanno ragione a picchiare, sparare, occupare, sospendere libertà e diritti. Un po' anche perché quelli che hanno avuto i vetri di casa spaccati, la gente che si nasconde nei cortili, una anziana con la gamba spaccata calpestandola sopra (e insultandola, che per un anziano conta) e tutto poi parlano, scrivono, telo dicono e queste cose non si dimenticano quando la radio dice che parlano di quello del pallone.

Per contro il partito non molla, ci sono in ballo troppi soldi e il principio del domino. I voti non interessano più, a quelli ci penserà la legge lettorale, ma il cedimento potrebbe essergli fatale.

Serve una soluzione e mi pare che sia, oltre all'articolo che dicevo, quella che mette qui.

Non sono sicuro di aver capito benebene, perché cè un tipo di pensamento…