Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2012

Chi ti manipola?

Più ci si addentra che devono dar contro al comico e più sembra la guerra fredda, inequivoco segno che la campagna è organizzata dai vegliardi che, poveretti, quello conoscono.

Una delle mille linee che è stato necessario attivare è quella di chi cè dietro. A me pare simpatica perché fa il paio con il complottismo e l'arguzia di chi crede di capire ma è troppo bubbo.

Mi ricorda la guerra fredda perché io all'epoca ero teoricamente al soldo dell'impero del male, come tutti quelli che, come me, erano contro i missili nucleari, contro i dittatori amici degli amici, contro i massacri dei nemici degli amici, ecc.

Quindi milioni di persone, come me, semplicemente non si davano conto di essere manipolate dall'impero del male (forse anche perché poi i soldi l'impero del male giragira ma non glieli dava mai).

Allora cera e cè un solo modo di togliersi da questa logica per cui se non applaudi chi ti viene detto nell'orecchio da qualcuno sei manipolato.
Mirare alle cose d…

Fuori target

E' sempre bubba questa società che arrivano le mail ognitanto. Organizzano delle "feste", a quello che si può capire, ma sono massacranti e carissime.

"Tavoli: a partire da 350€ (2 bott. - 15persone)"

E poi mi piace che si dividono pazientemente il poco che cè.

Troppo bubbo!

Capire un cazz*: tecnicamente

Così come la fare politica senza passione rende schifosi oggi ho sentito uno che sarebbe consulente del sottopancia del [CARICA GOVERNATIVA] per [NON CREDEVO CHE ESISTESSE QUESTO TITOLO PER UNA NAZIONE IN VIA DI DEINDUSTRIALIZZAZIONE].

E' stato bubbo perché il consulente del sottopancia usava tutte le parole tecniche, che di persè sarebbero quelle che uno usa A) quando capisce B) quando sa cosa dire. Ora non è che non capiva proprioproprio ma il nodo è che i temi erano politici e richiedevano una visione politica eppoi arriva la tecnica e le relative parole.

E' un po' come se uno si lanciasse in un dibattito su come riformare, chessò, le scuole o le fabbriche di produzione dei diavoletti di Cartesimo ma senza prima aver detto a cosa vuole che servano le scuole o i diavoletti. Anzi, peggio. Come se uno si bevesse la retorica per cui tutti abbiamo già concordato a cosa servono le fabbriche o i divoletti eqquindi discutiamo solo di come riformarle.

Ma, in realtà, mai uno con …

Il bubbo col [CAPPELLO]

Ho visto che tanti hanno opinato su quello del bubbo col [CAPPELLO], che ci sono stati i morti e tutto ma, come al solito, la chiarezza di pensamento non abbonda percui è bene che ne metta un po' qui, tanto per bilanciare le sorti del mondo e del bubbo.

Il ragionamento è complicato dal fatto che non basta prendere i colori come escono dal tubetto e usarli come un martello per aggiustare tutto quello che si muove. Si tratta di capire le cose, di bilanciarle nel tempo e nello spazio e tutto. Ma quando si tratta di specificare quanto e come e non solo cosa il sistema contemporaneo di bubbità non può funzionare bene e questo complica le cose.

Intanto i punti sono:
- i diritti, tipo quello di espressionarsi, vanno difesi ed esercitati ma tutti e non solo uno. Quindi vanno bilanciati e gestiti, altrimenti un solo diritto elevato a totem impide l'esercizio di tutti gli altri e questo non può essere perché anche gli altri sono diritti come quello elevato a totem.
- la pellicola non f…

Gaia scientia

I ricercatori hanno stabilito che si possono passare informazioni dal passato al futuro grazie al vuoto quantico.

Praticamente sono riusciti a farsi dare dei soldi per aspettare di trovarsi nel futuro. Se poi si dimenticano pure le informazioni che dovevano portare dal passato allora sì che è

Troppo bubbo!

Due linee verso il bubbo

E' bello che abbiano messo i quadri ma online qui (dove cè quello del cane).
Anche seppoi queste riproduzioni si vedono davvero malemale e, se uno conosce lo riginale selo ricorda, ma altrimenti ne trae idee bubbe. Poi chissà perché si zoomma ma una finestra piccola, neanche se scaricarsi la copia un po' bella fosse come portarsi via quella appesa (che è anche più semplice e rapido).

Quello del cane però mi impressiona perché uno selo guarda, lo zomma, lo rigira e sono proprio poche pennellate. Eppure la potenza espressiva, cioè l'attivazione di quello che è già nella testa del bubbo chelo guarda, è enorme.

E' bello che il genio possa, con poco lavoro esteriore, attivare tutto un pensamento, i ricordi, i dubbi e tutto, nella mente del bubbo.

E cosa cè ppoi nella mente del bubbo? Una domanda che è anche una ffermazione, un dubbio che è anche una certezza, un interrogativo che è anche un punto fermo: "Ma quanto sono bubbo?"

Troppo bubbo!

De crisis

Mene sono già appuntato ma le tracce dei processi di deindustrializzazione e desertificazione commerciale che hanno avviato tra le pizze sono bubbe da seguire, anche se preferirei mirarle ben più da lontano.

Ora mi appunto quello del periodico che meraviglia la historia di due che erano nell'industria e ora sono contadini e felici. Praticamente la versione contemporanea pizzaiola del sogno deindustrializzato. Chissà seppoi ci fanno anche la pellicola che erano poveri eppoi coi pomi d'ori sono diventati più belli e più grassi, come era nelle pellicole dei rampanti passati.

Intanto nei periodici di altre nazioni si parla delle domande degli angels alle startup.

Troppo bubbo!

P.S.: Belle le domande, tra l'altro. Can you deliver? Can you scale? Can you integrate?

Di fabbricazione

Ai tempi della guerra fredda sempre i periodici del mondo libero, quando i cattivi ammazzavano qualcuno, notavano che le armi usate erano "di fabbricazione [IMPERO DEL MALE]".

Non era troppo dire, non cerano prove o neppure indagini, però dava una pista al lettore del mondo libero suggestionandolo su chi era stato.

Così un po' ne ho visto la versione arretrata della modernità ora che una pellicola totalmente priva della benché minima qualità artistica è stata girata da un """"regista"""" che, ha seconda dei siti, cambia nazionalità come una banderuola su un confine, comunque cercando tra quelle che l'acuto lettore trova come più ripugnanti.

I finanziatori di quella spazzatura avrebbero messo anche 5 milioni di dollares per un video che con 5 euri ne fai 10, ma solo secondo alcuni siti. Si vede che altri hanno visto i spezzoni prima di scrivere e non sela sono sentita di aggiungere questa cretinata. (Anche perchè le fonti più se…

Il mitico continente dei monti

E' chiaro che penso che  la scrittura bubba ha i suoi pregi nel non poter essere capita automaticamente, non essere ricercabile perché comunque i [NOMI] non ci sono e tutto.

Ma non avevo considerato che scrivere cercando di riferirsi solo a quello che è nella testa del lettore, ma senza che sia scritto dalla penna dello scrittore, è un importantissimo coso di business e che viene già usato.

Stavo mirando alle condizioni di una poliza assicurativa, credo di essere l'unico perlomeno nel diametro di 1 milione di km a farlo ma è che mi è già servito e ho delle mutande comprate con l'assicurazione che melo ricordano.

Le condizioni sono scritte ma non in corpo bubbenron 0.2pt (che col computer poi non cè) ma in una pseudolingua da pessima traduzione. Però credo che l'originale, se esiste, è una lingua il cui suono risuonò l'ultima volta pochi secondi prima che un vulcano preistorico lo sovrastasse con il suo rombo cupo e carico di vapori di zolfo che si persero nell'…

Signum tempora

La quantità di cartelli falsi tra le pizze è tale che è davvero raro di vederne di veri o aggiornati. Di utili è quasi meglio che non cene siano perché comunque il resto dell'ambiente resta lo stesso e potrebbero essere pericolosi.

Però miravo che cè quello dove si paga con la macchina (nella corsia solo per carte) che "informa" bello sbiadito che dal 1 luglio 2012 si può pagare solo in euri.

E' lì che ho capito, ma davvero, quello della fine dell'euro.

Troppo bubbo!

Da cogliere

Dice la prensa pizziaola "Arrestata direttrice ufficio postale, rubati 700 milioni dai conti correnti"

A forza di raccontare bubberie sulla crisis financiera poi va a finire che non suona strano che un ufficio postale di periferia raccolga 700 milioni in depositi.

Troppo bubbo!

E' tutto sotto controllo

"c'é stata una fuga di vapore di acqua ossigenata prodotta dopo che in un serbatoio è stato iniettato perossido che ha reagito con l'acqua". Una cinquantina di pompieri sono tuttora sul posto."

Magari sarebbe meglio rimandare a casa i pompieri ma avere sul posto qualcuno che si sia letto la parte di chimica di un sussidiario delle medie.

Troppo bubbo!

P.S.: Però sarebbe splendido avere un periodista che non si beva tutto quello che sembra acqua perché se così fosse sono certo che la centrale sarebbe già stata chiusa da un pezzo.

Secondo me - Esempi di uso illecito

"Analizza le seguenti frasi: per ciascuno di esse di’ cos’è la parte evidenziata e a cosa corrisponde in tedesco secondo te:
1) La mamma prepara il pranzo"

Secondo me "La mamma" corrisponde che è quasi ora di mangiare ed ergo in virtute manducatorum ufficium prepara il pranzo ai figli.

Ma, secondo me, ogni tanto servirebbe proprio prendere il coraggio a due mani e dire comè e non come secondo me sarebbe. Senza discussioni e bubberie. Poi, avendo la dominanza suprema della lingua fino a poterla inventare in parole o sminuzzare in suoni, allora sì che ti dico esattamente comè, secondo me.

Troppo bubbo!

P.S.: Comunque grazie a chi insegnante mette i compiti delle vacanze in rete: tuttora molti sembrano non pensare che ci sia chi cerca proprio i esercizi!

Recensio libris "Mi hijo era de ETA"

Che uno si compri o legga un libro perché lo dice Bubboni sarebbe una bubberia, ma mi voglio appuntare bene di questo libro che c'è il frammento qui scaricabile ma con un po' di pena (non mi dò conto se uno che non è fluente nei temi e nella lingua delle tapas lo potrebbe leggere ma tanto vale metterlo).

Il libro è stato scritto perché un padre, che è stato "gobernador civil de Guipúzcoa entre 1987 y 1990" (diciamo Prefetto di una province basche dal 1987 al 1990), vuole ricontattare in questo modo suo figlio che è passato nella clandestinità ed è nascosto all'estero.

Però il libro ha quattro punti che lo rendono davvero interessante e da leggere, proprio oggi che, tra le pizze, non si può escludere che possano saltar fuori dei "problemi". Inoltre sono questi che spesso lo dico e che mi sembrano importantissime.

1) nessuna ideologia può giustificare l'assassinio di altri esseri umani. Mai. Senza eccezioni.
2) le autorità di una nazione democratica n…

Non capire di economia

La premessa a qualsiasi discorso economico, come già detto, è sempre "io non capisco di economia, ma [ecc.]". Al solito il ma non è un argine, come farebbe pensare la grammatica, sino è la porta della bubbità più confusa e delle baggianate più solenni.

Però un po' mi chiedo cosa non blocca la bubbità e se cè un livello dei fatti che la possa contenere.

E' venuto fuori che le grosse opere le fanno solo le nazioni cheppoi restano povere e misere, ma che sono gonfie di corruzione, ma si può contare che la retorica non cambia per cercare di aggirare i fatti (che non sarebbe neppure difficile) e che i buoni eviteranno accuratamente di fare troppi esempi specifici.

E' anche chiaro, vedendo le banche e quello delle case che rubano, che l'avidità di persè sarebbe buona e farebbe progressare la moneta populi, ma che se cisi mettono di mezzo le leggi dell'europ* allora i comportamenti più idioti diventano gli unici possibili nel solito tunnel che non ci sono altern…

La salute del comico

Alle volte mi chiedo come faranno i futuri che volessero capire cosa succede se tutto quello che si dice in pubblico è sempre falso. Poi non sarebbe difficile usando i principi ma non le informazioni, ma chissà se i futuri lo sapranno.
E' un po' come i complottisti della luna che se uno sapesse dei principi della guerra fredda non potrebbe essere complottista, al di là di tutte le cose che uno magari non le capisce anche se gliele esplicano.

Così quello del comico delle pizze. Credo che non si trovi uno solo dei servizi che permetterebbe di ammazzarlo ma non per traballanti questioni democratiche ma solo per il selvaggio timore cheppoi parte una confusione che non sisà mai bene chi vincerebbe.

Così il timore della confusione, è talora e momentaneamente, salutare. Ma chissà se i futuri selo aspettano così come tutti i passati lo danno per scontato.

Troppo bubbo!