Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

De bubbus consulentia

Mi dò proprio conto di quanto in una società bubba serva la consulenza bubba per comunicare in modo effettivo con i bubbi.
Miravo il cartello di una "scuola" cent'anni-in-uno che fanno pubblicità adesso per ramazzare i bocciati e i soldi delle relative famiglie.

Letterale il cartello, scritto su finta lavagna escolare, dice

BOC-
CIATO?
Recupera subito!

Maddico? Ma come si fa ad insultare così il tuo stesso pubblico pagante di bubbi? Chiedi a un bubbo prima di imprimere i cartelli, no?
Lo dico qui aggratis, come il resto del blog, che il cartello, parlando da bubbo a bubbo, andava fatto così

BOCC-
IATO?
Recupèra subito!

Troppo bubbo!

Il resto

A grande richiesta di tutti i gnoranti di latino bubboniano metto anche il resto, tanto pare che la legge delle scuole non lo impida.

Hunc nemo in magnis rebus sublimitate, in parvis proprietate superaverit. Idem laetus ac pressus, iucundus et gravis, tum copia tum brevitate mirabilis, nec poetica modo, sed oratoria virtute eminentissimus. Nam ut de laudibus, exhortationibus, consolationibus taceam, nonne vel nonus liber, quo missa ad Achillem legatio continetur, vel in primo inter duces illa contentio, vel dictae in secundo sententiae, omnis litium atque consiliorum explicant artes? Adfectus quidem, vel illos mites vel hos concitatos, nemo erit tam indoctus, qui non in sua potestate hunc auctorem habuisse fateatur. Age vero, non utriusque operis ingressu in paucissimis versibus legem prohoemiorum non dico servavit, sed constituit? Nam et benivolum auditorem invocatione dearum, quas praesidere vatibus creditum est, et intentum proposita rerum magnitudine et docilem summa celeriter comp…

Un aiutino

Sed nunc genera ipsa lectionum, quae praecipue convenire intendentibus ut oratores fiant
existimem, persequor. Igitur, ut Aratus ab Iove incipiendum putat, ita nos rite coepturi ab Homero
videmur. Hic enim, quem ad modum ex Oceano dicit ipse amnium fontiumque cursus initium
capere, omnibus eloquentiae partibus exemplum et ortum dedit.

Se da qui non te ne viene una lezione, conviene che capisci principalmente e parli all'oratore, finché esiste, perseguitandolo. Acceso ed arato da Giove iniziando una puttanat*, noi siamo andati ai riti che vedeva Omero. Egli, che al modo dell'Oceano diceva a se stesso animo e forza nella corsa con le capre che inizia, tutti parlano degli esempi separatamente e si occupano dell'orto.

Non ho tempo di tradurlo tutto, ma metto almeno le prime linee. L'aiutino è che se il testo consegnato dopo 6 ore somiglia a quello di Bubboni... BRAVO! Bubbo eri e bubbo sei rimasto, anzi

Troppo bubbo!

Meno 'i'

All'aradio delle pizze dicevano che molti mandano i messaggini ma perché non hanno capito quello delle trattative.
Effettivamente la retorica delle guerre di pace non permette tanto facilmente di passare alla trattativa coi nemici. E poco rileva che prima della guerra di pace erano amici o che per anni i fedeli sudditi buoni glisi hanno dati i soldi perché e purché andassero ad attentare vicino a qualche altra caserma.

Però non comparto lo stupore dei pizzaioli imbottiti dalla propaganda di guerra.

Ho mirato bene diversi periodici e non si tratta di trattativa con i talebani. Giammai! La trattativa è con i 'taleban' (virgolette compese e rigorosamente senza la 'i').

Magari mi sono distratto ma per me i taleban sono appena arrivati nel circo della propaganda e già sono con le gambe sotto il tavolo delle trattative. Ora tocca a sottolineare il trionfo della guerra di pace e tutto ma, soprattutto, dopo aver depredato i finanziatori cittadini democratici (vabbé, hanno …

Porcellas latinorum

La diffusione del latino bubboniano tra le pizze è incoraggiante mami desta preoccupazione.

Dei bubbi che volevano protestare contro quello del maiale anziché portarne uno ne hanno portati tanti.

Ora in latino bubboniano tanti maiali fa "porcellas" e non "porcellun" come è quando di maiali cènè uno! (da cui poi i bevitori di thé usano la 's' per dire tanti e i pizzaioli 'un' per dire uno, essendo il latino bubboniano medium patri omni lengua inquanto derivato primo dalla lingua gianduiotta da cui derivano tutte le restanti lingue).

Ma non possono consultare Bubboni prima di cadere sulla grammatica bubboniana così brutali?

Troppo bubbo!

Eroi del tempo bubbo

Mi segno di due eroi del tempo bubbo, anzi tre.

Infatti non credo che il primo sia uno ma due anche se non si può dire tanto è simmetrica la linea del pensamento. Ma è certo che  bisogna essere eroi della propaganda per tirare fuori delle storie così bubbe, ma così bubbe che il solo nobile scopo di far apprezzare una guerra di pace neppure basta per cotanta bubbità.

La storia sarebbe che
1) [PRIMO EROE DELLA PROPAGANDA] un pampino ha tirato una bomba nel carro (che, come nella tradizione delle guerre di pace, normalmente si occupano di schiacciare i pampini come polpettini purché non lo dicano);
2) [SECONDO EROE DELLA PROPAGANDA] uno degli armati si sarebbe buttato sulla bomba, ma che non era vero che la veva tirata il pampino di prima, che così è morto.

Ma come si fa, senza essere eroi, a vivere e/o morire nel magico mondo della propaganda di guerra?

La seconda sarebbe quella del bubbo che ha detto i segreti. Ora se uno è il primo è coraggioso ma non è detto che è certamente un eroe.…

Massè ci fosse?

Anche io mi appunto di quello delle lezioni e del comico e tutto.

- La campagna del Partito dopo che si è ricomposto è stata di provare un po' di tutto, ma una via che sembra piacere è quella che il comico è inutile perché non si è leato e allora non fa nulla. E' un'idea semplice, facile da comunicare ed impossibile da confutare, funziona.
Se fosse stata l'unica propagandata mi sarei chiesto chi era il genio che laveva pensata ma siccome è stata una tra mille allora era che le stavano provando un po' tutte e un po' ne toglie i pregi.

- E' vero che il nodo di chi aggreghi se non vuoi il Partito, ma davvero, è difficilissimo. Opino che il comico abbia fatto il meglio che si poteva, ma i meccanismi di chi ci va non possono permettere molto di meglio e questo è poco. E' bubbo che i farabutti abbiano un modo di aggregarsi e di relazionarsi buono mentre i civili (non dico quelli del comico ma tutti) non riescano a relazionarsi per motivi strutturali e di care…

Felix opino

"Per ringraziarti della tua fedeltà, [UN SUPERMERCATO] vuole darti la possibilità di esprimere la tua opinione."

Vabbé non sono molto fedele al tale supermercato ma, se mi è permesso di esprimere un opinione, mi sa che il direttore del marketing deve essere appena arrivato dopo una lunga esperienza in qualche oscuro regime ancora più oppressivo di quello europe*, se cènè uno.

Dopotutto in genere opinare si può, solo che a nessuno gnene importa e sempre che non si tratti degli interessi economici del Partito o che si facciano i [NOMI]. In genere.

Troppo bubbo!

Pizza fecit

Ma sono io che sono troppo esterofilo o capita a tutti? Cercherò i segni.

Ho notato che le cose delle pizze ci scrivono "Fatt'in'pizza" sempre più grosso. Una volta pensavo che, adesempio, i formaggi era per dire che erano buoni.

Ma ora mi sembra per dire "Ehi, tra le pizze siamo in grado di produrre questi diavoletti di cartesio! Non cè bisogno di comparli dai cini che ne fanno milioni perché anche noi riusciamo, magari con qualche aiutino se cè da usare le forbici, ma ci siamo capaci."

Mah, forse sono solo io che lo vedo così ma con la deindustrializzazione già non erano capaci di fare le cose elettroniche, figuriamoci dopo anni e anni del Partito che neppure imparano le cose ai pampini!

Troppo bubbo!

Scritte ma poco

Eh, come si vede che tutta questa fase di perdita di senso, quindi di non recuparazione dalla crisis economica, delle pizze non può essere documentata o raccolta.

E' un peccato per i futuri, macché forse capiranno che non poteva essere documentata proprio per la progressiva miseria culturale in cui il Partito stava cacciando o mantenendo le sue vittime.

Mene segno due.

I luoghi di una delle città più ferocemente sotto il tallone del Partito e della democrazia sono diventati tutti ex-. La perdita di senso e la tradizionale, per i pizzaioli, attitudine a non avere futuro fanno sì che gli spazi demoliti, del rame, delle ditte fallite che non le pagano, delle speculazioni e grassazioni del Partito, della devastazione ambientale, insomma della vita ordinaria siano tutti chiamati ex-[qualcosa].

Già, una volta cera qui [qualcosa] che magari facevano le cose agitando le manine o dei martelli o chissà, ma non è che non ci sia nulla ma è che non ci sarà nulla e quindi non serve un nuovo nom…

E adesso b'''n'

Non ho mai sospettato che mirando le cose ma col passare del tempo, queste possero non essere di una bubbità crescente oppure che l'uso del latino bubboniano potesse non diffondersi sempre più.

E infatti non è mai dei fenomeni di crescente bubbità o di bubboniani latinus che mi molesto a prendere nota, quanto della rapidità o dell'intensità con cui le cose succedono ed essere incatenato tra le pizze da questo punto di vista è sicuramente un vantaggio perché un posto così di variazioni ma in peggio non credo sia facile trovarlo tanto in giro.

Ieri ho ascoltato un attimo la radio ma quella delle pizze e cera uno che parlava ma come Bubboni quando parla pizzatapas, cioè sempre.

E diceva tipo "se uno si vuole non può [questo e quello]" e tutti ridevano. Non so se capivano ma davvero, pero ridevano.

Sono sicuro che poi lo scrivono e rimettono apposto il testo, così i futuri non sene accorgono che parlava come Bubboni, ma intanto sarebbe così che parlava.

Anche se mi dò c…

Ferocius mercati

Alle volte è la somma di principi quella che è bubba, più che i singoli ma presi dassoli.

Mi appunto un caso, tenendo conto che io sono favorevolissimo che in un mondo fatto a palla come quello qui presente le cose rientrano in circolo sempre e tuttepoi uno può trarne il bene oppure lasciarle morire, cioè entrare in circolo ad livello più basso ma quello è.

- E' un principio del marketin che uno pubblicizza quelle che lo pagano, non è che solo quello che è bello o sano. Però è da dire che pubblicizzare quello dei trapianti semba uno dei casi belli e sani, meglio chechessò la guerra, la carta igenica o il Partito.

- E' altro principio che è meglio dare l'idea che poi uno seli immagina che entrare nei dettagli. Questo vale per casi evidenti come la guerra, la carta igenica o il Partito ma anche per casi tipo degli incidenti d'auto dove la foto della frenata fa "pensare" al bubbo che uno rischiava di spendere un sacco di soldi dal carrozziere per via di un bubbo…