Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2014

I limiti della democrazia

Già melero appuntato che, ogni tanto, metto un discorso di uno dei principi della tale nazione e faccio le facce a commentarlo.

Sarebbe divertente farne il video ma ovviamente non si può perché lo dovrei caricare trovandomi da una democrazia e sarebbe estrematamente pericoloso. Senza contare che non ho i diritti sulle cretinate che dice il principe e quindi anche solo l'audio sarebbe criminale.

Però è così divertente, anche per riaffermare il solito principio bubboniano che tutti i significati stanno solo nella testa di chi ascolta, che mi chiedevo se cera modo di fare un video ma democratico.

Allora ho provato a non fare le facce ma a dire solo delle vocali. Grossomodo con una o due già viene da ridere perché uno simmagina che sia un commentario a quello che dice il principe, anche se io dico solo a oppure e più volte.

Ma anche questo non si può caricare senza rischi e neppure se non metto il video ma solo un audio con le vocali perché nella democrazia non si scherza.

Sarebbe bub…

Comunicare e lavorare

Mi si è rotto il coso che fa le etichette. Cioè rottorotto no ma abbastanza. Se col cacciavitino pressiono la testina ma quando dovrebbe iniziare la stampa allora stampa ma non è che sia proprioprio uguale.

Allora ho mirato che ora costa 60 euri e ho visto che cera la chat per che di dicono della riparazione. Allora ho fatto quello dela chat e cera una bubba gentilissima e simpaticissima ma nella chat.
Allora ho pensato che fosse un computerino perché era troppo simpatica.
Allora mi ha detto che era gratuito (boh, il coso delle etichette è di 4 anni fa e la garanzia estesa che davano in premio è caducata, mah) e che mandavano la bubba blu a prendere il coso e di metterci l'etichetta che mi mandavano (anche perché il coso delle etichette è rotto ho pensato io ma non glielo detto che poi sembrava che mi lamentassi).
Allora sono andato sul sitio è ho chiesto ma al sitio che passasse la bubba blu ma al pomeriggio e allora è passata e le ho dato il coso rotto e l'etichetta.

Insomma …

Isse dissi

Dice il relatore ma al convegno "i soldi si trovano se c'è un'utilità diffusa" e tutti approvano.

Ora quello dei "tagli" mi colpisce. I pizzaioli gli hanno imparato che un "taglio" sarebbe che il pezzo tagliato sparisce. Ad esempio se taglio una fetta di pizza dalla pizza che era ne manca un pezzo che è sparito per sempre (l'ho mangiato ben prima di finire la frase).
Ma se un proncipe "taglia" un bilancio pizziolo non cambia nulla nel totale. Semplicemente sposta i soldi da, chessò, che non si fanno male a, chessò, che fanno una costruzione mafiosa.

Prova nè che la spesa complessiva è sempre crescente, mentre la pizza è sempre calante, anzi è bella finita.

Allora tutti approvavano, se capisco il pizzaiolo e la relativa propaganda, che l'utilità diffusa supera i tagli (visti come misteriosa scomparsa di spese, perquanto incredibile).

Ma quello che era bubbo è dicosa parlava il relatore approvato e che sarebbe diffusamente utile.
G…

In bubba compagnia

Stavo ascoltando ma alla radio e quelli che parlavano erano tutti bubbi e non capivano nulla di quello che dicevano.
Allora poi cera quello che un telefona. E quello che che chiamava era tutto bubbo e non capiva nulla.

Non riesco a stabilire a scienza certa se ascoltare e capire che non capiscono nulla sia comunque sbagliato perché chi ascolta quella trasmissione non capisce nulla oppure no, uno ogni tanto capisce quanto non capiscono ma gli altri no.

Invece sono sicuro che è bubbo, anzi
Troppo bubbo!

La teoria bubba e la pratica

Nonnè che abbia mirato a tutti i commentari su quello di un vecchio muro del passato ma qualcuno sì e nessuno lo esplicava come si deve.

Tutti il muro il muro e manca qualè il passaggio essenziale del muro, cioà la teoria bubba della comunicazione. La teoria bubba infatti è la verdadera esplicazione di perché una sera passarono di la senza che li ammazzassero tutti.

Alla tv cera un discorso e un bubbo disse che magari poi avrebbero valutato se per caso poi si potesse passare ma che non si capiva.
I bubbi avevano in testa un altro significato e opinarono che quello era quello che aveva detto il bubbo e allora andarono al muro dicendo che laveva detto il bubbo. Non li ammazzarono tutti e allora tutto il resto.

Ora tre cose non possono assolutamente rimanere nei commentari contemporanei:
1) è il popolo che poi fa le cose, che potrebbe non andare alle guerre, che poterebbe liberarsi e tutto;
2) il muro finì perché uno disse una cosa ma gli altri avevano in testa un altra e il significato …

E ora più veloce

L'allegro gioco tuttavia senza nome che così caratterizza questo periodo di inizio della deindustrializzazione (che sarebbe quello di memorare cosa cera nello spazio ora affittasi o vendesi) sta diventando più difficile.

Del resto non sono ancora capace di individuare i livelli e le fasi della deindustrializzazione, perquanto ne sia il più bubbo analista e cantore, ma sicuramente questo della velocità sarà uno dei criteri che ipotetici futuri, qualosa capiscano ancora qualcosa, useranno.

Una settimana fa cera un negozio ma grosso all'angolo di una via del centro. Ora cè il simbolo di morte (socioeconomica, cioè il cartello vendesi o affittasi) appeso. Non ci sono stati i sconti ultimi giorni, uno da solo senza gli altri, niente. Era aperto ora è chiuso.

Meno male che dalla carta si capisce ancora cosa cera ma il gioco sta diventando sempre più difficile. E siamo solo all'inizio.

Troppo bubbo!

Quando bubbo si morde la coda altrui

"Firma e timbro"

Non sarebbe rara come chiusura di un modulo.

Solo che il modulo è quello dichiarazione di non avere il timbro.

Ora non resta che vedere se il timbro è obbligatorio nella dichiarazione di non avere il timbro oppure se, facendolo adeguatamente pesare e in via del tutto eccezional-bubbo-pizzaiola, non ci fanno caso.

Troppo bubbo!