Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2016

Assi e massi

Oggi miravo i quotidiani pizzaioli per cercare quello che comunque non ho trovato.
E uno esplica i assi della comunicazione ma per il referendus che sarebbero, secondo il periodico, questi

1) leggi di più e più veloci
2) riduzione del numero dei parlamentari
3) ritorno di alcune funzioni rilevanti allo stato (es. viaggi & vacanze)
4) il rapporto tra stato e regioni
5) la complessiva semplificazione dello stato, risparmio ma di milioni e milioni

Mah.Non saprei se uno ci crede mameli appunto perché voglio poi sentire dei piazzioli e vedere
1) seli citano
2) se come della propaganda o se come "veri" o "pensati in proprio".

E' difficile valutare la propaganda quando non cisiè dentro ma direi che non stanno lavorando molto. Mi aspettavo più balle e più grosse, a parte i primi due punti che sono l'esca ovvia e scontata ma fin all'inizio di tutta la questione.
Mafforse è il periodico istesso che neè parte attiva & pagata e che è già pronto alla pug…

A gate chiuso

Nell'ambito dell'eterna ricerca di presentazioni ma che si mangia mi è arrivato un invito con caffè e pranzo.

Però l'agenda mi lascia circa sospetto

10:00-10:30  - Apertura gate, ingresso ospiti e welcome coffee
 blablabla - business lunch - blablabla
15:30-16:00 - Fine evento, riapertura gate e uscita ospiti

Io una cosa che ti chiudono il gate alle spalle e non lo riaprono che quando loro hanno deciso che è finito non lo chiamerei genericamente 'evento' ma 'evento bubbo' anzi

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Costruire il futuro del bubbo, ma bubbamente

Oggi sono andato che cera l'aperitivo (3 tipi di formaggi, 3 di salumi, olive nere ma non le ho prese, due pani e grissini) ma presentavano anche un libro.

Questa accanto è la foto dell'autore che, gentilissimo e impavido, ha fatto un selfie con Bubboni.

Non so se ci sono i diritti per dire il titolo del libro con i riferimenti e tutto e allora non lo dico benebene, che poi magari risulta che non va bene.

Comunque il libro l'ho comprato ma con i soldi e letto e allora ne parlo, anche se, essendo bubbo, ne potrei parlare tranquillamente anche senza averlo letto.

Il libro è divulgativo. Questo, dal mio punto di vista vuol dire due cose:
- per scriverlo ci vuole una pazienza incredibile;
- chi lo legge non è detto che capisca bene le cose di cui si parla o che le capisca tuttetutte.

 Iniziamo con le cose che trovo non dette ma che bisogna sapere:
- l'autore è liberista. All'inizio dice che non è luddistico o altre cose ma, essendo il liberismo contemporaneo una relig…

Statistici solutori

Ho letto una notizia all'apparenza mala mappoi come al solito, se uno ne capisce il lato bubbo, bella.

I addetti a quella branchia della statistica detti medicini hanno stabilito con tutte le pompe che un quantitativo della metà di polistirolo nel sangue significa che già uno è malato. Mentre prima era sano.

Così sarebbe una notizia mala perché milioni che erano sani ora sono tutti malati, mangiano ministrina e leggono le riviste.

Ma, bubbamente, sono usciti dei farmaci ispecifici per cui riducono il polistirolo e allora li comprano e seli mangiano e sono (quasi) tutti sani anche coi parametri aggiornati. E allora mangiano i grassi e mirano al telefonino, come fanno i sani.

Tutti sani e bubbi, anzi
Troppo bubbi!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Beati loro

"Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia perché saranno giustiziati"

Una  poveretta si è suicidata, adesso (che è morta) indagano quattro e *nessuno* di loro (stando alla prensa) è giudice.

Hai fatto bene a cercare la pace e la giustizia altrove perché qui neanche con il noto motore di ricerca.

Buon viaggio bubba!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Solo bubberie

Ho riflessionato su perché e percomè il verdadero corso di itagnolo (con elementi di latino bubboniano) per ignoranti ha tantissimo successo.
Il motivo è che milioni vogliono un lavoro relazionato con gli ambienti di una tale confessione religiosa e, per via di certi meccanismi che non mi appunto qui, la padronanza dell'itagnolo è un grosso plus.

Allora mi sono dato conto che molti non vogliono parlare altre lingue per motivi sensati, tipo risparmiare sulle pellicole o fingere di non essere pizzaioli, ma per scopi abietti tipo lavorare.

Però il successo lavorale dipende da una comunicazione particolare, non pasta parlare una lingua come un bubbo scrittore del passato perché sia uno istumentum exititum come auspicato.

Allora opino di lanciare un nuovo corso, anzi tuttauna serie. Anziché i soliti dialoghi tipo "mi presento", "vado al ristorante" o "vado al medico" cheppoi hanno a seconda del mercato anche delle varianti tipo "vado in galera" o…

Redutio ab rationalitates ma ultramilionario

Quello della net neutrality era partito bene e lo approvavo. Poi è diventato un paciocco senza senso logico o di business, buono solo per recitarci alcune preghierine della religione neoliberista, e lo disapprovo.

A questo punto però la keyword era partita e così tutti ne opinano. Ma, come capita spesso, una cosa senza senso ma diffusa subisce quel fenomeno di redutio ab rationalitates per per cui uno (spesso in buona fede ma non troppo acuto politicamente) la trasforma in qualcosa di diverso ma sensata. Solo che alla fine del processo si ha qualcosa di falso, di inventato, che non ha nulla a che fare con la questione iniziale e che sarà condotta a fine magari proprio con l'aiuto dell'uno che non ci ha capito nulla.

Allora nella mail che si gloriano di aver vinto sulla net neutrality ma colle firme dicono ma in modo litterale:
"Le aziende volevano internet veloce per gli ultramiliardari e lento per il resto del mondo."

Allora io poco ne so dei ultramiliardari ma sono …