Passa ai contenuti principali

Questa guerra, non cambiare

Stavo raccogliendo i commentari su quello che mettono le bombe ma in città, con tristezza ma anche per capire come i bubbi reazionano quando ci sono cose cheli sovrastano.

Il commentario generale è che cadauno continua il discorso che comunque farebbe, con una indipendenza dai fatti che magari è anche una protezione mentale.

Quindi le posizioni direi che sono
- tale confessione religiosa e simili: è colpa nostra che non siamo abbastanza buoni;
- sinistra: è colpa nostra che gli abbiamo mandato i aerei
- più a sinistra: ne muoiono più dei loro di quanti ne hanno ammazzato dei nostri;
- destra: sele frontiere erano chiuse non entravano, fanculo;
- più a destra: faculo tutti;
- incerti: sono isolati, vanno integrati, sono 'gnoranti, vanno imparati, e simili variationis;

Altre nonne ho sentite tranne una che è molto diffusa. Intanto cè daddire che deve essere quella più televisiva perché è la diffusione sembra trasversale a tutte le caste anche se è quella meno adatta a sopravvivere al ragionamento anche semplice.

 Sarebbe che "dobbiamo continuare a fare la nostra vita senza paura perché così gli diciamo che è quello che non vogliono" (adesso benebene comè non l'ho capito e non l'ho ricordo, come tutte le cose senza senso).

Allora va osservato che
- i morti, i feriti e tutti quelli direttamente affettati non continuano a fare la loro vita. O mi equivoco?
- la vita di un occidentale è basata sullo shopping e sul divertimento pagato coi soldi. Allora è cambiata o no la vita?
- a loro di noi nonne gniene importa nulla di nulla. A parte taluni malati che possono uccidere senza medicinali molti usano droga o alkohol prima di una strage indiscriminata. Cioè è come se un individuo sano avvesse in modo naturale dei impedimenti ad uccidere. Ma il punto di partenza è quello che il nemico non è umano e quello di arrivo è un po' di sostanze chimiche che i militari usano a manetta. Comunque vuoi per chimica, vuoi per educazione, gli altri sono talmente nulla che possono essere uccisi. Quindi non c'è uno che compara se tu prima prendevi la metro o lo shopping e ora no ed è contento. Capisco che l'individualismo contemporaneo renda inaccettabile ed incomprensibile che uno che ti vuole ammazzare non ti faccia caso ma funziona così.

Da notare anche che cadauno ha elaborato una sua strategia di riduzione del rischio (non prendo la metro, non vado al supermercato, ecc.). Sfortunatamente queste strategie hanno poca utilità (intesa come certezza di non essere ammazzati al prossimo giro). Però opino che sia bene per sanità mentale che uno faccia tutto quello che gli può dare più tranquillità, nonostante l'irrilevanza statistica e strategica.

Io tre solo cose mi paiono corrette e importanti
1) quando sissente di un attentato bisogna quel giorno li starsene a casa e non cercare di condurre la propria vita normalmente;
2) caratteristica del bubbo è che può morire in qualsiasi momento, ma anche di vivere come se non dovesse morire mai. Sarebbe meglio dedicarsi all'essenziale, tanto se per caso avanza tempo è facile buttarlo;
3) a questo giro non ammazzano politicanti e non cercano nessuno che, ragionandoci, ha delle colpe. Meglio non essere troppo buoni ma essere

Troppo bubbi!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Commenti

Post popolari in questo blog

Il punto 4

Uno potrebbe opinare che la dichiarazione ma non la legge nessuno e effettivamente le prime frasi sono tali da scoraggiare qualsiasi ipotesi di proseguire a perdere tempo.

Mami pare bello che in un testo che ha lo scopo preciso di non dire nulla e quindi di piacere a qualsiasi politicante, vicino o lontato chessia dalle lezioni, ecco in un testo così hanno avuto la pazienza di alabare l'industria bellica, di augurarsi nuovi conflitti con morti altrui e di sognare che un giorno anche i partiti di "sinistra" possano essere pacifisti perché tutta la spesa di guerra  "è decisa dall'Europ*, non da noi".

Insomma nel male di un testo spazzatura ecco che sorge il bene di una pappatoria politica ed economica ma di livello europ*. Certo qualcuno ci mette di morti, ma questo è solo un limite alla lungimiranza non un crimine che qualcuno si sia dato pena di condannare o, almeno, di mirare.

E così il blabla contro questa istanza di europ* resta alle lagnanze precedenti …

In stile

Ho cambiato lo stile ma in modo più bubbo.
Ora ogni parola sembra chissàcchè, più grande, più vuota, circondata da più spazio ma colorato.

Insomma lo stile ma contemporaneo.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Quei piccoli cambi

Opinavo che i periodici, con la soppressione dei inviati e di qualcuno che capisce di cosa si parla, si limitassero a ricopiare e a tradurre i comunicati ufficiali e le relative balle.
Ma ora opino che usino delle fonti diverse, probabilmente per doveri di maggiore standardizzazione.

Quello dell'incontro del capo dei wuster con in re dei commerciati d'armi infatti è stato accuratamente descritto riportando e omettendo con una uniformità notevole. Nonmi stupirei se i cultori delle notizie ma false avessero una bella occasione per provare i loro algoritmi e denciassero la prensa per il crimine di "stupidità aggravata dalla standardizzazione" che credo ci sia in tanti stati, almeno a giudicare dal numero di stupidi e dal fatto che riportano le stesse balle con impressionante precisione.

Ma mirando alla fonte mi ha colpito molto questa frase:
"I am also here in my capacity as [ORGANIZZAZIONE EVERSIVA] president.  You know that we will be hosting the [ORGANIZZAZION…