Passa ai contenuti principali

Caramelle agli sconosciuti

La mia lista dei percorso ottimale al supermercato ha aggiunto un passo che sarebbe esterno.

In definitiva il percorso migliore possibile (se è possibile, non sempre cè ma tutto) sarebbe:

- caramelle all'incrocio prima di entrare

- pane alla macchinetta che affetta ma il pane (è incredibile quanti non mangiano l'eventuale fettina non intera e la lasciano nella macchinetta. Bho? Ottimo per provare i pani rari senza spesa)

- formaggio e/o olive vicino al coso con le olive ma che vendono (e/o perché non sempre ci sono entrambe. Ovvio che se ci sono uno le pappa ambe)

- frutta (vabbé, non sempre può essere tutto nell'ordine salato-dolce ma il credo di chi mangia a fiere e convegni permette di cambiare l'ordine senza problemi morali o di gusto)
 
- patatine vicno al coso coi succhi (è quello che mi piace meno, però cè e non bisogna lasciare le cose che si trovano in giro nel loro cestino. Non è educazione)

- cibo vario al microonde davanti alle casse (non cè sempre ma quando cè è ricco. Però cè spesso il bubbo che controlla con occhio nazifascista. Occhio e rapidità sono consigliate)

- vino (solo per maggiorenni, siccome il cibo salato è lontano per non inciuccarsi persi bisogna arrivare già belli pieni, ma non è difficile)

- biscotti (alle volte nel cestino mettono cose ma che vendono.Attenzione! In generale se va scartato lo vendono, ma non sempre. O mi sono sbagliato qualche volta? Boh?)

- caffé (quando lo finisci già nella coda per pagare a tutti quelli in coda viene subito lin vidia. Se uno è [NON SO QUALE' IL SENTIMENTO DI CHI PATISCE LIN VIDIA] meglio berlo prima di andare in coda).

- cioccolatini (se si beve il caffè in coda vanno mangiati prima sennò si squaglia)

Ora la nuova aggiunta alla dreamlist è le caramelle all'incrocio.

Anche se quello di dare caramellle agli sconosciuti forse è pericoloso. Ma non ricordo perché e comunque  mi pare un lavoro bellissimo anche se difficile per un bubbo.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Commenti

Post popolari in questo blog

Il punto 4

Uno potrebbe opinare che la dichiarazione ma non la legge nessuno e effettivamente le prime frasi sono tali da scoraggiare qualsiasi ipotesi di proseguire a perdere tempo.

Mami pare bello che in un testo che ha lo scopo preciso di non dire nulla e quindi di piacere a qualsiasi politicante, vicino o lontato chessia dalle lezioni, ecco in un testo così hanno avuto la pazienza di alabare l'industria bellica, di augurarsi nuovi conflitti con morti altrui e di sognare che un giorno anche i partiti di "sinistra" possano essere pacifisti perché tutta la spesa di guerra  "è decisa dall'Europ*, non da noi".

Insomma nel male di un testo spazzatura ecco che sorge il bene di una pappatoria politica ed economica ma di livello europ*. Certo qualcuno ci mette di morti, ma questo è solo un limite alla lungimiranza non un crimine che qualcuno si sia dato pena di condannare o, almeno, di mirare.

E così il blabla contro questa istanza di europ* resta alle lagnanze precedenti …

Cercasi?

Tutti i periodici cè quello della lettera per riprendersi la sovranità dei bevitori di thè.
Però non trovo quanto pagano le spie e come.

Infatti è ovvio che, come si usa tra nazioni ed enti democratici, sarebbe assurdo andare a una trattativa senza avere comprato delle spie. E' vero che sono abbastanza bubbi da scrivere tutti i trattati (e quanti ne scrivono!) coi piedi, senza prevedere bene che se uno si ficca in una cosa ma che non può uscire è e sarà pericolosissimo, però non prenderei neppure in considerazione di trattare senza l'illusione di avere delle informazioni extra.

Ma non riportano i prezzi e se li pagano ma coi soldi o passaporti o cosa.
Però di una cosa si può essere certi: le spie vorrano essere pagate come ma per tirarsi fuori dagli enti che trattano, certi che loro che possono scegliere non vogliono essere sudditi di simili strutture.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo - 

P.S.: Bubboni è ovviamente disponibile a sostenere le trattative…

In stile

Ho cambiato lo stile ma in modo più bubbo.
Ora ogni parola sembra chissàcchè, più grande, più vuota, circondata da più spazio ma colorato.

Insomma lo stile ma contemporaneo.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -