Passa ai contenuti principali

La scelta del dato

Volevo riflessionare su quello del governo delle pizze mappoi risulta che nonne so nulla.
Ho chiesto e ho letto anche i dati però noncè verso di capire se qualcuno selo crede. Quelli del partito, anche non per questioni di soldi, espressano la loro fedeltà sostanzialmente in due modi già ben noti e studiati che sarebbero la pagliuzza doro e la redutio ab rationalitatis.

Il primo (che ho appena detto che sono ben noti e quindi poi non sarebbe dadire) è che si prende una pagliuzza e su quello si basa vuoi la prezzamento vuoi la critica feroce agli avversari. Come se la pagliuzza non avesse un dato dimensionale, generalmente nullo, e non fosse inserita in un contesto di azioni e di persone, generalmente censurabili.

Il secondo è quello di aggiustare anche inconsciamente dati, date, fatti o quello che serve in modo che la zione dell'amico diventi non solo buona ma anche razionale ed accettabile. Questa è una tecnica essenziale quando si deve passare da una realtà di business, comè realmente il partito, ad una di pura accademia finalizzata al piacere della discussione sul nulla, come il razionalizzatore vorrebbe che fosse il partito.

Quelli che commentano per soldi uniscono anche la tecnica dello sberleffo, per cui quella che sembra una critica in realtà è un nulla, e quelle di attacco ai versari, ma che al momento non mi pare registrino novità di interesse o di qualche efficacia.

Però uno che aderisce e crede non l'ho trovato. O non sono abbastanza cauto eppoi uno dice quello che pensa io vorrei sentire, ma anche quando ascolto in giro capita, o non è possibile credere.

Il punto è che la calcistizzazione della politica fa sì che credere non serva neppure. Il partito non deve piacere, basta considerare che l'alternativa sono gli altri e la relativa barbarie che gli è associata perché il fedele resti fedele.

E bubbo che come ora non ci sono ideologie (a parte di denaro e il liberismo) e ci sono tutti i dati allora l'adesione deve essere talmente irrazionale che se è lesionistica meglio perché in esso espressa interesse per la collettività e aborrimento per l'individualismo.

Comunque una guida resta sicura, anche se nonnmi permette di trovare neppure uno che selo crede. Se servono dati falsi per sostenere il partito allora è il partito che è [AGGETTIVO]. Anche nella  redutio ab rationalitatis il dato almeno "arrotondato" salta sempre fuori e si vede facilmente che la veloce analisis metodis non è mai contraddetta da una lunga analisis verbum.

Ma resta il problema inziale: cè qualcuno che selo crede? O ci può essere senza che sia qualcuno che contemporaneamente magna e quello inrealità è ciò che crede? Ho capito che non serve credere, ma almeno uno vorrei vederlo per vedere se è bubbo o se è

Troppo bubbo!

Commenti

Post popolari in questo blog

Il punto 4

Uno potrebbe opinare che la dichiarazione ma non la legge nessuno e effettivamente le prime frasi sono tali da scoraggiare qualsiasi ipotesi di proseguire a perdere tempo.

Mami pare bello che in un testo che ha lo scopo preciso di non dire nulla e quindi di piacere a qualsiasi politicante, vicino o lontato chessia dalle lezioni, ecco in un testo così hanno avuto la pazienza di alabare l'industria bellica, di augurarsi nuovi conflitti con morti altrui e di sognare che un giorno anche i partiti di "sinistra" possano essere pacifisti perché tutta la spesa di guerra  "è decisa dall'Europ*, non da noi".

Insomma nel male di un testo spazzatura ecco che sorge il bene di una pappatoria politica ed economica ma di livello europ*. Certo qualcuno ci mette di morti, ma questo è solo un limite alla lungimiranza non un crimine che qualcuno si sia dato pena di condannare o, almeno, di mirare.

E così il blabla contro questa istanza di europ* resta alle lagnanze precedenti …

In stile

Ho cambiato lo stile ma in modo più bubbo.
Ora ogni parola sembra chissàcchè, più grande, più vuota, circondata da più spazio ma colorato.

Insomma lo stile ma contemporaneo.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Quei piccoli cambi

Opinavo che i periodici, con la soppressione dei inviati e di qualcuno che capisce di cosa si parla, si limitassero a ricopiare e a tradurre i comunicati ufficiali e le relative balle.
Ma ora opino che usino delle fonti diverse, probabilmente per doveri di maggiore standardizzazione.

Quello dell'incontro del capo dei wuster con in re dei commerciati d'armi infatti è stato accuratamente descritto riportando e omettendo con una uniformità notevole. Nonmi stupirei se i cultori delle notizie ma false avessero una bella occasione per provare i loro algoritmi e denciassero la prensa per il crimine di "stupidità aggravata dalla standardizzazione" che credo ci sia in tanti stati, almeno a giudicare dal numero di stupidi e dal fatto che riportano le stesse balle con impressionante precisione.

Ma mirando alla fonte mi ha colpito molto questa frase:
"I am also here in my capacity as [ORGANIZZAZIONE EVERSIVA] president.  You know that we will be hosting the [ORGANIZZAZION…