Passa ai contenuti principali

Spatium magnum impippatus

Mi pare di una bubbità cosmica quello che scrivono qui.

Anziché essere agitati che hanno tirato una massa di spazzatura nello spazio e sulle capoccie di non si sa ancora chi sene impippano completamente, radicalmente, pseudoscientificamente.

Poche parole che traspaiono di bubbità anzi di

Troppa bubbità!

Commenti

hronir ha detto…
Forse perché sono confidenti, e a buona ragione, che la spazzatura di cui dici si disintegrerà in atmosfera prima di raggiungere la capoccia di chicchessia?
Bubbo Bubboni ha detto…
No, confidenti no, solo speranzosi visto che una montagna di tonnellate di spazzatura sono già cadute o rimaste in orbita senza finire sulla cocuzza di qualcuno di rilevante. (cfr. comunicato stampa "finale", che almeno ha questo idiota accenno di "scuse").

Ma è questo un ragionamento scientifico o è un simbolo della bubbità e della pseudo-scienza?

La seconda perché
1) sono già noti i problemi della spazzatura cosmica (che è pressoché eterna) ma sene impippano del tutto, lasciando il problema ai futuri;
2) tirare spazzatura (tossica?) è considerato normale, dato che tutti intelligenti tanto non gli viene voglia di pensare ad una alternativa;
3) comunque il rischio che ammazzino qualcuno di rilevante è basso, il resto del pianeta e degli esseri viventi è irrilevante a fronte dei bei papiri che possono pubblicare e dei finanziamenti che possono ottenere.

C'è poco da dire, sono pseudo-scienziati e ragionano uguale come quelli delle armi, che non cè il calientamento global o delle cose per dimagrire.

Ma io invoco i dei del profondo della terra e quelli della cima del cielo: toglietegli i finanziamenti fino a quando non ritornano ad essere parte dell'universo che indagano e quindi lo rispettano tuttotutto!
Chissà cheppoi, sene sono parte, non riescano anche a capirlo! (che tanto impippandosene dell'universo tutto sono certo che non riescono neanche a capirlo e non lo devo neppure chiederlo agli dei di lasciarli gnoranti e privi del bello che contiene).
hronir ha detto…
Confondi problemi diversi: la "spazzatura cosmica (che é pressoché eterna)" è un problema per l'esplorazione spaziale (satelliti e stazione spaziale internazionale), non per quelli che restano sulla Terra: se dovessero ricadere, proprio come GOCE, si disintegrerebbero nell'atmosfera.
Bubbo Bubboni ha detto…
Grazie per il commentario ma io opino che no, la spazzatura cosmica è un problema per tutti. Causa danni ai satelliti in attività, problemi e pericoli ai stronauti che vanno e vengono e anche allo servazione del resto dell'universo.

Sono pezzi piccoli e non rischiano di fare danni se cadono ma una sola scaglia di vernice fa un buco così se vai a spasso appeso chessò ad un palloncino e sei di fretta.

Comunque, bubbamente, pongo il problema più filosofico che tennico. Sene sfrafottono della spazzatura grossa e piccola che creano, non cercano alternative e non si scusano dei danni.
Teste così cosa possono mai capire l'universo mondo?

Post popolari in questo blog

Il punto 4

Uno potrebbe opinare che la dichiarazione ma non la legge nessuno e effettivamente le prime frasi sono tali da scoraggiare qualsiasi ipotesi di proseguire a perdere tempo.

Mami pare bello che in un testo che ha lo scopo preciso di non dire nulla e quindi di piacere a qualsiasi politicante, vicino o lontato chessia dalle lezioni, ecco in un testo così hanno avuto la pazienza di alabare l'industria bellica, di augurarsi nuovi conflitti con morti altrui e di sognare che un giorno anche i partiti di "sinistra" possano essere pacifisti perché tutta la spesa di guerra  "è decisa dall'Europ*, non da noi".

Insomma nel male di un testo spazzatura ecco che sorge il bene di una pappatoria politica ed economica ma di livello europ*. Certo qualcuno ci mette di morti, ma questo è solo un limite alla lungimiranza non un crimine che qualcuno si sia dato pena di condannare o, almeno, di mirare.

E così il blabla contro questa istanza di europ* resta alle lagnanze precedenti …

Cercasi?

Tutti i periodici cè quello della lettera per riprendersi la sovranità dei bevitori di thè.
Però non trovo quanto pagano le spie e come.

Infatti è ovvio che, come si usa tra nazioni ed enti democratici, sarebbe assurdo andare a una trattativa senza avere comprato delle spie. E' vero che sono abbastanza bubbi da scrivere tutti i trattati (e quanti ne scrivono!) coi piedi, senza prevedere bene che se uno si ficca in una cosa ma che non può uscire è e sarà pericolosissimo, però non prenderei neppure in considerazione di trattare senza l'illusione di avere delle informazioni extra.

Ma non riportano i prezzi e se li pagano ma coi soldi o passaporti o cosa.
Però di una cosa si può essere certi: le spie vorrano essere pagate come ma per tirarsi fuori dagli enti che trattano, certi che loro che possono scegliere non vogliono essere sudditi di simili strutture.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo - 

P.S.: Bubboni è ovviamente disponibile a sostenere le trattative…

In stile

Ho cambiato lo stile ma in modo più bubbo.
Ora ogni parola sembra chissàcchè, più grande, più vuota, circondata da più spazio ma colorato.

Insomma lo stile ma contemporaneo.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -