Passa ai contenuti principali

Fragilitatis temporum

Ogni tanto miro che una delle caratteristiche della povertà attuale è che sempre più non sono nelle condizioni economiche di far fronte a degli imprevisti.
Praticamente, secondo i cosi che calcolano i poveri, se a uno povero glisi rompe il frigorifero non può ricomprarlo, è costretto a mangiare al ristorante tuti i giorni e diventa grassissimo.

Mamidò conto che la società liberista è anche affetta da una fragilità temporale per cui sarebbe che se a uno lo bastonano delle cose che consumano tempo nel giro di poco è stecchito senza rimedio.

Allora al contrario la ricchezza è quella di non patire la precarietà ma anche quello di dominare sul tempo evitando una delle trappole liberiste più sofisticate e meno ragionate (che sarebbe quello di far consumare sempre più tempo in sempre più cose).

Ancora una volta il ruolo dei governi democratic* è bellissimo e l'incremento di produttività dato dalla tecnologia è quello che ci si può aspettare quando manca un ragionamento complessivo che la orienti.

Così è sempre bubbo vedere che un grande risultato sociale richiede l'opera paziente di milioni di bubbini senza cervello e non è frutto del caso.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Commenti

Post popolari in questo blog

Il punto 4

Uno potrebbe opinare che la dichiarazione ma non la legge nessuno e effettivamente le prime frasi sono tali da scoraggiare qualsiasi ipotesi di proseguire a perdere tempo.

Mami pare bello che in un testo che ha lo scopo preciso di non dire nulla e quindi di piacere a qualsiasi politicante, vicino o lontato chessia dalle lezioni, ecco in un testo così hanno avuto la pazienza di alabare l'industria bellica, di augurarsi nuovi conflitti con morti altrui e di sognare che un giorno anche i partiti di "sinistra" possano essere pacifisti perché tutta la spesa di guerra  "è decisa dall'Europ*, non da noi".

Insomma nel male di un testo spazzatura ecco che sorge il bene di una pappatoria politica ed economica ma di livello europ*. Certo qualcuno ci mette di morti, ma questo è solo un limite alla lungimiranza non un crimine che qualcuno si sia dato pena di condannare o, almeno, di mirare.

E così il blabla contro questa istanza di europ* resta alle lagnanze precedenti …

Cercasi?

Tutti i periodici cè quello della lettera per riprendersi la sovranità dei bevitori di thè.
Però non trovo quanto pagano le spie e come.

Infatti è ovvio che, come si usa tra nazioni ed enti democratici, sarebbe assurdo andare a una trattativa senza avere comprato delle spie. E' vero che sono abbastanza bubbi da scrivere tutti i trattati (e quanti ne scrivono!) coi piedi, senza prevedere bene che se uno si ficca in una cosa ma che non può uscire è e sarà pericolosissimo, però non prenderei neppure in considerazione di trattare senza l'illusione di avere delle informazioni extra.

Ma non riportano i prezzi e se li pagano ma coi soldi o passaporti o cosa.
Però di una cosa si può essere certi: le spie vorrano essere pagate come ma per tirarsi fuori dagli enti che trattano, certi che loro che possono scegliere non vogliono essere sudditi di simili strutture.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo - 

P.S.: Bubboni è ovviamente disponibile a sostenere le trattative…

In stile

Ho cambiato lo stile ma in modo più bubbo.
Ora ogni parola sembra chissàcchè, più grande, più vuota, circondata da più spazio ma colorato.

Insomma lo stile ma contemporaneo.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -