Passa ai contenuti principali

Pensando alle cose

Ascoltavo, ma nella macchina che parlavano tutti professoroni dell'IoT. Almeno cercavo di ascoltarlo ma un po' erano davvero scarsi e altri erano pazzescamente noiosi. Non riuscivo a non cambiare canale anche mi 'nteressava se cera qualcosa di nuovo ma quel poco che riuscivo a sentire non cera.

Allora mi chiedevo perché. Un po' sono due cose ma anche una terza.
La prima è che conosco l'IoT da talmente tanto tempo che se non sene parla ma con acume non è che puoi dire qualcosa chemi 'nteressi perché lo sentito mille volte. Poi il tema si presta tantissimo a dire banalità in confezione da 10, anche più di altri temi che sembrano più banali.

La seconda è che mi 'nteressano solo i ragionamenti ma concettuali e non che dicono che il frigorifico può parlare con il forno e insieme si combinano la cena chesi mangia la lavadora. Il nodo ora nonè gli sempi e la privacità, quelle sono le banalità che si tirano fuori con il pilota automatico. Ma andare oltre fino al punto di dire qualcosa di furbo che raccoglie tanti assi del futuro e non del passato è difficile per Bubboni, figuriamoci per altri che sono mentalmente più confusi o più bubbi.

Mappoi il terzo mi sono dato conto che è più imporante e non solo perché odio essere in catene tra le pizze.Il punto è che i professoroni leggono dell'IoT perché è facile nel mondo interconnettato leggere delle cose. Ma nonne hai esperienza ma tua perché non vivi e non sei parte di un sistema coerente di costruttori. Le pizze ricevono le cose globali, le traducono come possono sulla base della confusione linguale e culturale propria, e poi sele cercano di capire dandogli un senso logico che sani la distanza pazzesca tra tessuti normali e tessuti deindustrializzati e retrasati.

Spesso mi appunto della grande divisione tra costruttori e consumatori delle cose. Ma va aggiunto che nel mondo globalizzato il consumatore può anche sentire qualcosa delle problematiche del costruttore ma nonnè parte.

Allora i professoroni sembravano come uno che nona bia mai volato ma sulla ereo e che fa i commentari se è meglio corridoio o finestrino perché ha letto e sentito che taluni ne parlano. Sembra preparato, riporta commentari eli compara ma non è lui che era li e chene parla.

E così parla se corridoio o finestrino ma già sbaglia perché non è quello che importa. Importa se davanti o dietro ameno che ammazzino tutti (nel qual caso è meglio finestrino). Ma se è la tua vita allora puoi passare al ragionamento concettuale, e capire la stupidità solenne della segnazione dei posti della ereo e prescindere dalla domanda per porre in questione le cose e non porre risposte alle domande stupide.

Allora già è difficile dire delle cose che interessino Bubboni sull'IoT ma se uno è mentalmente pizziolo ed è introssicato da un tessuto degenerato e malato allora è praticamente impossibile.

Troppo bubbo!

Commenti

Post popolari in questo blog

Il punto 4

Uno potrebbe opinare che la dichiarazione ma non la legge nessuno e effettivamente le prime frasi sono tali da scoraggiare qualsiasi ipotesi di proseguire a perdere tempo.

Mami pare bello che in un testo che ha lo scopo preciso di non dire nulla e quindi di piacere a qualsiasi politicante, vicino o lontato chessia dalle lezioni, ecco in un testo così hanno avuto la pazienza di alabare l'industria bellica, di augurarsi nuovi conflitti con morti altrui e di sognare che un giorno anche i partiti di "sinistra" possano essere pacifisti perché tutta la spesa di guerra  "è decisa dall'Europ*, non da noi".

Insomma nel male di un testo spazzatura ecco che sorge il bene di una pappatoria politica ed economica ma di livello europ*. Certo qualcuno ci mette di morti, ma questo è solo un limite alla lungimiranza non un crimine che qualcuno si sia dato pena di condannare o, almeno, di mirare.

E così il blabla contro questa istanza di europ* resta alle lagnanze precedenti …

Cercasi?

Tutti i periodici cè quello della lettera per riprendersi la sovranità dei bevitori di thè.
Però non trovo quanto pagano le spie e come.

Infatti è ovvio che, come si usa tra nazioni ed enti democratici, sarebbe assurdo andare a una trattativa senza avere comprato delle spie. E' vero che sono abbastanza bubbi da scrivere tutti i trattati (e quanti ne scrivono!) coi piedi, senza prevedere bene che se uno si ficca in una cosa ma che non può uscire è e sarà pericolosissimo, però non prenderei neppure in considerazione di trattare senza l'illusione di avere delle informazioni extra.

Ma non riportano i prezzi e se li pagano ma coi soldi o passaporti o cosa.
Però di una cosa si può essere certi: le spie vorrano essere pagate come ma per tirarsi fuori dagli enti che trattano, certi che loro che possono scegliere non vogliono essere sudditi di simili strutture.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo - 

P.S.: Bubboni è ovviamente disponibile a sostenere le trattative…

In stile

Ho cambiato lo stile ma in modo più bubbo.
Ora ogni parola sembra chissàcchè, più grande, più vuota, circondata da più spazio ma colorato.

Insomma lo stile ma contemporaneo.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -