Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

Stess tests

Sono stati fatti i stess test sui blog per vedere se uno dice sempre le stesse cose o no.

E' risultato che questo blog ma di Bubboni è uno dei più solidi del mondo, con un indice di cose nuove su cose già dette pari a 3 volte la media dei bubbini che cantano (boh, la comparazione non l'ho fatta io, la relazione tra canto dei bubbini e blog tuttora mi sfugge).

Comunque è stato avviato un piano per incrementare la solidità di questo blog che prevede di avere circa 10 miliardi di post in 100 miliardi di anni, con un contenuto che i bubbini selo sognano e un incremento dello stess index pari alla media dei bubbini meno 5 volte il differenziale* dei bubbini.

Ohh, e almeno un dato vero, serio e non truffaldino sulla storia dei stess test lo abbiamo dato.
Mi spiace per gli altri che sono divisi tra chi non ci capisce nulla e ricopia la propaganda e chi ci capisce fin troppo e vuole davvero truffare i bubbini.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo - 

* al netto d…

La mente del bubbo

[TALE], de [...] Neurociencias, sí considera "sorprendente" que un paquete de software tan [...] popular tuviera un error sin detectar durante 15 años [...]

Bastava chiedere a Bubboni e telo diceva anche subito, e senza sorprendersi per nulla.

Se i studi sul cervello del bubbo non hanno mai evidenziato che il bubbo a riposo pensa "Quanto sono bubbo" è evidente a qualsiasi bubbo che il software era fallato. Tanto più che indicava tutto un pensamento di cose complicate anzichè "Bubbo, bubbo, bubbo".

Se un software permette di publicare studi sul cervello altrui senza accendere il proprio è evidente che i falli del software non saranno mai detectati da chi lo usa.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Un filo sottile

Bubboni, inquanto bubb-top-vip-special-star-blogger dovrebbe essere immune dall'attuale fase della guerra che il primo commerciante d'armi al mondo decise di iniziare tanti anni fa.

Infatti sono ammazzati bubbini comuni ma nessun bubb-top-vip risulta al momento coinvolto o particolarmente in pericolo.

Però, fermo restando che il tradizionalismo militarista è sempre pronto a combattere la guerra passata (al momento credono di essere nella cosiddetta II guerra mondiale, e meno male che sono evoluzionati altrimenti scavano le trincee sui binari della metro e poi si davano le medaglie perché non cerano stati attentati dentro le stazioni), il nodo è ora il re dei mangiatori di formaggi.

Tutti i politicanti europeii pendono dai suoi sondaggi.

Parte odiato ma con i attentanti ha fatto passare quello che gli faceva comodo per restare tra i suoi amici, tuttosommato utilizzando al meglio il classico metodo democratico.

Quindi già va bene, ma il punto è se con la retorica standard e l…

Una visione più esatta

Ogni tanto opino sul Partito che è, in realità, un'azienda o sul fatto che ha preso il posto del partito che curava gli interessi della mafia in passato.

Ma ora ho sentito una riflessione che è più corretta, se integrata con altri pensamenti del Bubboni.

La mafia si occupa, avendo la supremazia sui territori che occupa, di tre cose:
- cemento
- rifiuti
- bonifica dai rifiuti

Le ragioni di questa scelta settoriale sono appunto istoriche, la supremazia sul territorio ma anche che questi sono dei settori essenziali per l'economia sommersa.

Infatti il cemento permette di fare dei grossi buconi dove mettere i rifiuti (nuovi o di bonifica) nascondendo l'esistenza delle attività industriali nascoste.

E il Partito? Di cosa si occupa? Perché non tollera a mano armata alcun commentario sulle grosse opere mafiose (=cemento), sui ceneritori (=rifiuti e bonifica dai rifiuti) o sui taluni appalti (=bonifica dai rifiuti)?

Perché il Partito, divenuto azienda, è coincidente con la mafia e…

Musica nuova

Arrivato tra le pizze devo dire che anche la musica si è rinnovata, ancora grazie al livello di propaganda sempre crescente (eppoi questionano il concetto di infinito non matematico!).

Infatti in passato cercavo di ascoltare le notizie e cera sempre della musica idiota e allora spegnevo.
Ieri ho sentito che le notizie sono diventate così idiote che quando è iniziata la musica idiota ho avuto un attimo di sollievo.

Poi quando poche note dopo ho spento mi sono sentito subito bene, sereno, come se la propaganda si potesse davvero azzerare.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

Segnali di rinnovamento

Ohh, è tempo di aggiornare lo stato di uno dei più popolari e accessibili indicatori della crisis financiera!

Ancora non so seppoi dalla propaganda la crisis è ancora considerata come passeggera o direttamente come passata ma uno dei segnali semplici a cui occhiuti governi non hanno posto rimedio è quello dei negozi affittasi/vendesi.

In passato avevo notato come i cartelli delle agenzie si staccavano o si impallidivano con il passare del tempo, con qualche guizzo di negozi apri/chiudi e qualche altro guizzo per quelli che non cela fanno a pagare la previdenza quindi perdono il posto al mercato e allora cercano di sopravvivere con il negozio (e generalmente non è così) e allora poi richiudono.

Allora la nuova fase è che moltissimi cartelli sono stati ripristinati e sono tutti belli nuovi!
Infatti hanno chiuso le agenzie dei cartelli precedenti e allora nuove agenzie cercano di affittasi/vendesi sia i nuovi posti che si aggiungono sia quelli vecchi che non seli piglia nessuno.

Così, an…

Spammer time

"Cartella esattoriale nr 44258/11 procedimento amministrativo
sanzonatorio del 7/8/2016 9:53:58"

O gli spammer sono nel futuro o tra poco saranno meno credibili in diverse nazioni.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

La colpa

Taluni aspetti della propagnada pizzaiola, e solo piazziola, midò conto che posso percepirli ma non capirli o studiarli con la tradizionale chiarezza di pensamento del Bubboni.

Uno, che tra l'altro ho praticamente trascurato, è quello della colpa.
Da dire intanto che non ha un contrario, nel merito o simili, ma esiste solo al singolare.

Dipersè la colpa dei pizzaioli ha lo scopo di giustificare il fascismo e in generale, la necessità dell'uomo forte che arriva da fuori. Il ""ragionamento" sarebbe del tipo "siccome i pizzaioli hanno la colpa allora cè bisogno che arrivi uno a gestirli". Il concetto nonnè solo pizzaiolo ed è servito tanto a legittimare i fascismi del '900 presso il popolino di tanti paesi sfigati, ma per i pizzaioli fa scattare una serie di automatismi tipici.

Ora che quel concetto cosìcomè non funzionerebbe bene neanche per la propaganda diretta alla casta corrispondente all'antico popolino ne vedo però una trasformazione in sen…

Coerentia sistemus

Non ci vuole una testa di bubbo per capire che guardare con intensità un biglietto elettronico non serve a stabilire se allo stampato è associato un diritto di viaggio. Ovviamente in diversi aereoporti il controllo di ""sicurezza"" è fatto così anche se una ragione è palese ma l'altra è oscura.

E non mi davo conto checchi non cera prima non sene rende conto.

La ragione palese è il tradizionalismo dei militari che a quasi ventanni dai biglietti elettronici continano come hanno sempre fatto. Vabbé se sono perdenti cisarà pure un motivo.

Ma la ragione percui fanno così è che una volta il biglietto nonnera elettronico e ne parlavo con uno che non cera ma esplicare comera è difficile. Nontanto il bligletto in se ma quei fogliettini rossi si trascinavano tutto un sistema coerente e totalmente insensato cheppoi diventa difficile espilicarlo e capirlo.

Già melo sono appuntato ma è questa coerenza insensata dei sistemi antiqui che rende difficile capirli quanto quello c…

Variatio propagandi temporum

Era tempo che non sentivo l'aradio ma delle pizze. Così nonnmi ricordavo che per evitare di rimbambire per la troppa propaganda facevo un gioco.

Mentre i bubbi dicono le notizie allora penso a cosa è falso e perché. Non posso fare esempi ma pensare, perquanto sconsigliato, non è formalmente vietato neppure nelle democrature a patto che non si veda da fuori. Comunque un po' si capisce. Ad esempio l'aradio dice i dati ma statistici e pensi quali indicatori stanno trascurando, quali sembrano una cosa se uno non conosce il linguaggio ispecifico ma sono un'altra, quali numeri non hanno confronto così sembrano grandi o piccoli ma perché non sai i valori normali, ecc.

Non sempre so cosa è falso e ogni tanto ci sono delle notizie "vere" nel senso che servono a riempire lo spazio delle notizie imporanti che non si possono dire ma dipersè non sono false. Ma comunque mi sono ricordato che riuscivo ad appuntarmi la falsità prima della fine della notizia o anche solo a ri…