Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2011

Fides bubbini

Ieri mentre uscivo tutto bubbo per andare di corsa alla palestrina vedo davanti una bambina che teneva per mano la mamma. Erano girate e io ero già lanciato nel passo bubbo ma era chiaro che la bambina era minusvalida. Semaforo, mi volto verso di loro che stavano iniziando ad attraversare.

E' un attimo, una piega del labbro, un angolo della mano, la posizione della testa, forse meno, ma la fiducia della bambina nella mamma era totale e mi raggiunge e mi meraviglia.

Non credo di aver mai visto qualcuno che si fida così, senza limiti. Le situazioni possono poi portare a pensare che era così, chessò che i mafiosi possono fidarsi che i politicanti li aiutano, ma non è qualcosa che vedi e non è una fiducia incondizionata ma frutto di tantissimo lavoro criminale.

Ma quella era la fiducia di essere come parte di una comune umanità, di aver bisogno ma anche di poter dare la mano, qualcosa di raro.

Così mentre un partito della democrazia chiede di militarizzare una zona per impedire che i …

Simbolicus limitatio

Vabbé lossò che quello degli stracci colorati è sempre uno dei temi che melo appunto. Però mentre i più importanti movimenti historici del tempo non hanno straccio di aggregazione ma esperienza (cfr. indignados, ovviamente) è bubbo vedere sottocasa che passano gli asini con gli stracci colorati (letterali, stamattina passavano gli asini sottocasa, sempre un bello spettacolo che mi chiedo comè che li hanno tolti che fanno spettacolo militare ma bello praticamente dassoli e tutti si sentono piccoli e umili).

Comunque questo video è bello simbolico. Tutto si capisce senza parole e senza aver visto l'annuncio originale.

Ah simbolicus potentia colores alternatio! Insectorum mentis in colores attractionis.

Troppo bubbo!

In mobilus bubbitatis

Non credo ci sia una cosa più bubba che leggere le rivistine di auto usate.
Eppure, proprio quando credevo che la noia e la bubbità degli annunci ma facessero venire mal di testa mi sono dato conto che anche in mezzo a tante bubberie c'è il senso bubbo delle cose.

Mi intristivano le lamiere con scritte incomprensibili tipo "IVA esposta" o "Motore bubbazzu 1.2-0.2=0.878+0.1" o simili. Mi stufava la retorica dei "Pochi kilometri" (non so te ma 20.000 km a piedi non sono affatto pochi), "Unico proprietario" (vabbè ma se era bubbo era meglio che se avesse avuti due) o "Lievemente incidentata" (se i pompieri non ne avessero tagliato dei bei pezzi di motore con la fiamma ossidrica forse era una scritta corretta).

Poi mi sono appunto dato conto che anche qui cè il lato bubbo. Un ottimismo e un allegria senza limiti e che va imparata e usata a bano di bubbo.

Catorcio vetusto? Solo 190.000 km, praticamente nuova!
Carrozzeria coi buchi? Carr…

In defectio normalitates

E' un po' che non mi lagno di come sarebbe bello trovarsi ancora tra le tapas è rimedio anche per memorare una normalità dei tempi che tra le pizze non trovo. Già il concetto era chiaro, le pizze non sono tanto un crepaccio nello spazio quanto nel tempo, posizionandosi ma come se fosse qualche tempo indietro.

No, indietro non espressa il concetto. Certo gli antichi con i loro enormi telefonini e le loro dita grossissime sembrano arretrati visti dai futuri. Però gli antichi erano aggiornati su tanti temi. In Afghanistan negli anni '60 avevano le minigonne, tra le pizze la laicità dello stato era un concetto comprenisbile e condiviso (come definizione, poi magari uno era contro ma lo capiva), e mille e mille esempi.

Più che le pizze essere nel passato sembrano su un binario morto della historia, inviluppato in una retorica che altrove non è più attuale e non risponde più alle esigenze. Come se fossero stati selettivamente persi dei pezzi del mondo contemporaneo per cui ci so…

Postum factis

Non ho visto un granché di commentari ed è ora di abbandonare la contemplazione dei periodici pizzaoli per evitare il rimbambimento che provocano. Però qualche punto vale la pena che melo appunti lostesso.

1) Uno dei periodici meno da referendus, ma comunque un po' sì che lo avevano fiutato, il giorno dopo riportava che le pizze producono già il doppio dell'energia che ci serve. A parte che i dati sono ben mescolati e nascosti nella loro inutile abbondanza, anche perché è un dato tutt'altro che banale ma prospettico e di capacità produttiva innanzitutto, ma è bello che non lo abbiano pubblicato prima.

2) Nel 2007, dice wikileaks ma non nessun documento parlamentario e democratico, un tale prese accordi per il nucleare pizzaiolo. Fino a quando anche Bubboni lo aveva notato un tale partito era ben favorevole a quello dell'acqua e uno dei suoi più famigerati esponenti ha pure oggi pubblicizzato di volere la privatizzazione più selvaggia perché è l'unica che migliora i…

Bubbitatis selectioni

Quello di cercare un auto credo che sia una delle cose più penose che capita e menomale che la rete aiuta con le sue interfacce e la sua bubbità!

Cerco un auto bubba ma qualche punto fermo l'ho messo anche io:
- Prezzo: meno di 1.005.000 euro. Ah, non voglio transigere sul prezzo! Se non bastano per un'auto usata fatti loro, cambio sitio!

- Anno: dopo il 1347. Non è che voglio l'ultimo grido, ma... è che quello della peste nera... sìsì lossò che il governo ha rassicurato che non cè più pericolo ma preferisco qualcosa di più nuovo.

- km meno di 186.500. Sembra strano ma vendono (o almeno ci provano) anche auto con più km ma in genere meno della distanza terra-luna. Ummm, mi sa che ritoccano i contachilometri! In quasi 700 anni di strada ne fai, possibile che siano solo le auto delle vecchiette che le usavano per andare a sentire l'antipapa Clemente VII la domenica?

Troppo bubbo!

Piratando Bubboni

I contenuti di questo blog sono in licenza CC con il solo obbligo di attribuzione e sono rigorosamente solo bubberie. Eppure cè, e sono tanti, chi si ostina a piratarli!


Alle volte vorrei sapere poi che diavolo piratano...

Troppo bubbo!

The Shock Doctrine

E' interessante il video che hanno messo qui. Mi pare un modo per recuperare quello di un senso politico delle cose, ma cè che bisogna pensarci ancora.

Questo filone dei video, ma come se fossero dei film, che spiegano le cause politiche è da seguire. Fin dai tempi antichi i film sono usati per fini politici, spesso poco buoni, ma di nascosto. Non vedo ancora i complottisti all'opera ma cè proprio da riflessionarci, anche vedendo l'impatto nel movimento degli indignados di pellicole come Inside Job.

Prima o poi dovrò prevedere l'adattamento a pellicola di grandi best seller come "Io bubbo", appena lo scrivo ci penserò.

Troppo bubbo!

Col quorus anche se non serve

Mi ero un po' insospettito perchè prima i periodici pizzaioli e i post dicevano che da 10 anni non cera il quorus mappoi erano passati a 16 anni.
Ora qualche finista che era un tipo diverso potrebbe anche cercare disperatamente di sostenere che è incomparabile (anche perché non importa quanti vanno a votare), ma il referendus cossuttazionale del 2006 ha avuto il quorus (che però non importa).

Quindi oggi siamo nel 2011 e del 2006 e allora sono 5 anni che c'è il quorus e non 10 o 16 che non cè, che poi serva o no per me non conta. Basta che cè quando serve.

Troppo bubbo!

Status dei referendus

Miravo a post dei referendus, ad esempio questo o questo (che già dice un commentario a quello della rete) mavolevo lostesso appuntarmi delle cose ma anche che non riguradano i post (cheppoi magari tutti opinano che mi lagno in specifico e non della bubbità generale).

1) Tra le pizze ci sono dei processi politici e una historia della retorica che non cè da altre parti. Oramai, dopo quasi due anni di ossservazioni che prima comunque non cero, melo sono concluso. I pizzaioli opinano proprio come se fosse normale una relazione tra TV e stampa o tra TV e Internet che non è sana o "normale" nel senso di "diffusa". Comunque tutti i media, rete compresa, tendono ad essere un commentarius televisionis e non ad esercitare la sovranità ed indipendenza che gli corrisponde.
Da più di 20 anni non ho la TV eppure quando un amico mi dice "Hai visto il Bubbus Show tale?" e io dico "No, non ho la TV" e lui dice "Ah, non hai la TV? Ieri Bubbazzi diceva...&qu…

Quello del comico e del sindaco e del commentatore

Oramai spesso sento che si parla di quello del comico che ha "espresso riserve" sul sindaco e anche citando il noto commentatore che diceva che il comico aveva torto.

Così è bene che mi appunti tutta la riflessione bubba sulla cosa.

MALUS
1) Il post del noto comico è breve e non tratta un aspetto che però nella politica è rilevante e che sarebbe l'epoca. Non è uguale se una cosa succede dopo o prima di altre nel valutare se è bene o male, utile o inutile, innovativa o vecchia. Oggi il significato del sindaco non è quello che sarebbe in un altro momento e questo va considerato e esplicato.

2) Mille di persone hanno ragionamenti diversi sulle cose. Vanno almeno identificati i gruppi che radunano le linee principali. Ci saranno i trulli ma anche quelli che si preparano alla rinnovata pappatoria e andrebbero riconosciuti e distinti e la loro forza e peso valutata. Tanto ci sono sempre sia gli uni che gli altri ma non è detto che siano rilevanti entrambi.

BONUS
1) Se uno è tu…

Repetitus giovant

Ach, la massa di bubberie incombe e non riesco a sortirla! Comunque almeno qualche appunto veloce melo voglio fare prima di perdermi le bubberie principali.

C'è da dire che molte bubberie recenti sono ripetizioni di quelle del passato:
- altri politicanti a mangiare i cibi minimizzati (e va bene che sono pepinos che vengono anche bene in questa stagione), le solite mosse di minimizzazione, le solite regole per difendersi dal contagio mentre non si sa cosa lo causi (vabbè logica e pseudoscienza non vanno sempre daccordo);
- solite lagnanze contro i referendus. Bello quello che siccome basta il voto del 50% degli aventi diritto, cioè circa 25 milioni di persone, allora sarebbe meno democratico che il voto del parlamento che è eletto da tutti. Vabbè non riuscire a fare i conti su quanti hanno espresso un voto a favore dei partiti di maggioranza (all'epoca del voto, poi sono pure cambiati) usando solo le ditina  ma quello della democrazia è sempre più bubbo.
- gira nelle mail degl…

Fukushima mutationis

Nella zona affettata per le radiazioni è nato un coniglio senza orecchie e si chiedono tutti scientifici se per via delle radiazioni.

Manderò le mie prove scientifiche che il nucleare fa nascere politicanti senza orecchie, forse gli tornano comode per indigare.

Troppo bubbo!