Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2007

Una chiesa e la sua morale

Oh, tanto strepito per una recentemente inventata morale sessuale e nulla per una dimenticata morale antiammazzamenti che interessava tanto il fondatore.

Beh, questa volta la tal chiesa applica alla lettera quanto dice uno dei vangeli:

"Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei. Quanto vi dicono, fatelo e osservatelo, ma non fate secondo le loro opere, perché dicono e non fanno. Legano infatti pesanti fardelli e li impongono sulle spalle della gente, ma loro non vogliono muoverli neppure con un dito."

Così pedofilia e negazione della natura bubba non sono altro che applicazione, forse fin troppo letterale, di quanto scritto nei testi sacri. Ah! Che bubbo esempio di coerenza! Con la pratica quotidiana rendono vero il testo antico!

Troppo bubbo!

Come essere impopolare

Una delle scelte che rendono più impopolari è sicuramente quella di cercare di imparare dagli errori.
A tutti piace "dimenticarsi" degli errori, senza stare a capire cosa è successo di male.

E' un peccato perché gli errori costano e sono una risorsa da sfruttare.

Ad esempio è bubbo sopprimere il portalone turistico bubbo senza però degnarsi di approfondire cosa è andato storto. Come è stato possibile intascarsi tutti 'sti soldi senza poi chiedersi cosa non ha funzionato per tutti funzionando solo per alcuni?

Un buon esempio è anche qui:
"No alla commissione parlamentare sul G8 di Genova" però "Governo: sì al "Pacchetto sicurezza"".

Bubberie! Non c'è nessuna sicurezza se non si capisce bene perché a Genova non c'era sicurezza e rispetto dei diritti umani.

Troppo bubbo!

Mai riavviare

L'informazione online su [NOME SERVER A PAGAMENTO] è bubbissima!

Da una parte ci sono quelli che dicono "Riavviare il server? E perché?" e dall'altra quelli che scrivono "Un’altra cosa che faccio sempre è la schedulazione di un riavvio settimanale".

Peccato che l'esperienza confermi l'importanza del comportamento in apparenza più bubbo!

Troppo bubbo!

Chi perde

Chi perde una figlia trova un tesoro!

Basta essere bubbi nella gestione dell'evento mediatico, avere un sito e una fondazione, vendere oggettini, gestire bubbamente tutte le relazioni con i media.

Il punto bubbo non è se è morale o no, ma solo considerare che chi non stabilisce una relazione bubba con i media ci perde non solo sul piano dei soldi ma anche sulle possibilità che venga fatta una qualche ricerca della bubbina scomparsa.

Spettacolarizzare il crimine è un imperativo della moderna vittima, speriamo che altri poveracci ne traggano ispirazione e, chissà, giustizia.

Troppo bubbo!

Subprime

Prima tutti a ridere perché le banche concedevano prestiti solo a chi dimostrava di non averne bisogno.

Ora tutti a piangere perché le banche hanno prestato soldi a chi non li può restituire.

Mi ha preoccupato l'articolo sull'autorevole quotidiano dove un bubbo spiega che i prestiti fanno tanto bene all'economia. Questi sono gli stessi bubbi le cui sballate teorie economiche stanno facendo a pezzi il pianetino, eppure non la smettono mai di bubbeggiare indifferenti come sono all'evidenza e alle disgrazie che provocano.

Troppo bubbo!

Meglio la metro

Il bubbo (forse) ubriaco che ha molestato la ragazzina in metro non andrà in carcere.

Se avesse guidato un auto con un certo tasso di alcool nel fiato, senza molestare nessuno e senza essere necessariamente ubriaco, sarebbe andato in carcere.

E' vero che è meglio prendere la metro se si è bevuto un po'!

Troppo bubbo!

Non basta mai

Uno dei veri probelmi dell'epoca bubba è che il livello non conta nulla mentre la derivata è tutto.

Anch'io capisco che la gioia è nella derivata, ma ho visto personalmente aziende sane schiantarsi malamente per aver controsterzato troppo dopo che la crescita era inferiore al periodo precedente. Sottolineo: non c'era calo ma la crescita era meno crescita di prima.

Ancora non so come sia possibile che gli stagisti dell'economia bubba stiano distruggendo mezzo mondo solo per aver scelto un criterio bubbo. Boh, forse lo spiegheranno gli storici dell'altro pianeta oppure ne rideranno i virus che sono poi la specie di riferimento del bubbo mondo (perché taluni virus ridono della catastrofe ambiental-nucleare).

Ad esempio metto qui una news bubba:
"There was good news and bad news from [NOME AZIENDA]. The good news was that the company posted its first profit in three consecutive quarters. The bad news was that profit was down 94 per cent year on year.
[NOME AZIENDA] rec…

Al di sopra

Così come al di sopra dei dei greci c'era il fato... chissà chi c'è sopra la legge dei bubbi.

I fatti: un bubbo molesto in metro, qui tra le tapas, ha molestato una minore e le ha anche tirato un calcio in volto. Un altro bubbo testimone presente non ha detto e fatto nulla. Poi la povera minore ha chiamato il 112.
La videocamera del metro ha ripreso tutto, il bubbo è stato identificato praticamente subito e, dopo un po', è stato identificato anche il bubbo testimone.

Il commento bubbo:
- se non ci fosse stata la videocamera della metro e se il video non fosse stato dato alle TV nessuno avrebbe mai fatto nulla. La povera sarebbe rimasta in casa qualche giorno in più spaventa e il bubbo molesto avrebbe ricevuto dal sistema giudiziale l'informazione che non è male molestare le minori. In uno stato di diritto il video è l'unica garanzia della giustizia così come una volta lo poteva essere la Cossuttazione.
- in praticamente nessun mezzo di trasporto c'è una levetta per …

Qualche volta è meglio la carta

"Le risoluzioni dell'[NOME ORGANIZZAZIONE BUBBOMONDIALE] sono carta straccia" dice il bubbo.

Boh? Non credevo che le risoluzioni venissero stampate e recapitate al governo bubbo di turno.

Già, del resto c'erano ben prima della mail, quindi si saranno abituati a scriverle a macchina e non hanno più smesso.

Chissà quando un bubbo dirà "Le risoluzioni dell'[NOME ORGANIZZAZIONE BUBBOMONDIALE] le sposto nella casella dello spam senza neanche leggerle!"

Umm, forse si perde un po' di mordente. Almeno per i paragoni e i titoli è meglio usare la carta.

Troppo bubbo!

Tutto è bene?

Tutto bene con la leggina bavaglia-blog? Bubbamente gongolanti perché il ministro e il sottopanza hanno chiarito il chiaribile?

Sembra che sia un principio antico ma non riesco ad andare oltre la dominazione delle tapas per situare questo principio tra le pizze.

L'idea è questa. Si vieta qualcosa di comunissimo e diffuso (il contrario del principio scolastichino che la consuetudine diventa legge) in modo che tutti siano sempre colpevoli. Poi non si punisce, bubbamente. Così tutti i bubbini non sono più soggetti alla legge ma passano sotto la sovrania del governo.

Bubbo, no?

Così magari a questo giro arivano i soldi solo a qualche sito che, meno male, risparmia carta d'invenduti e prende lo stesso i contributi per i bravi pennivendoli. Poi al prossimo si vedrà.

L'unica cosa che ho visto poco citata è quella che si norma troppo e male sulla rete è facile delocalizzarsi. Un po' come succede con le imprese o con i capitali.

Si vede che i pennivendoli non vogliono molestare e dir…

Per un anno

Non riesco ancora a capire perché qui tra le tapas poi fanno le cose. Siccome gli amm.ri rubano anche qui (non credo sia possibile altra ipotesi) deve trattarsi di una questione di percentuali. Infatti sembra che in un altra città delle tapas abbiano problemi simili a quelli pizzaioli, forse perché le percentuali sono più alte.

Forse bisognerebbe che [NOME DI CARICA PUBBLICA, SOLITAMENTE OCCUPATA DA UNO CHIAMATO "IL VECCHIO COGLION*"] facesse un accorato appello per un patto tra bubbi: "Per un anno nessuno ruba".

Mah, forse anche sei mesi basterebbero, rubandone sei all'appello.

Troppo bubbo!

Eurolibbri

Tra mille bubberie e sprechi non mi risulta che nessun ente bubbico abbia pubblicato un dizionario di pizzaiolo (NON ANTICO!!) aggratis e su internette.

Però ci sarà la eurobiblioteca digitale. Già detto così un bubbo esperto capisce subito due cose:
- è impossibile trovare qualcosa;
- quello che c'è è incompleto e a bassa risoluzione.

Poi andando sul sito si capisce che:
- è impossibile trovare qualcosa;
- quello che c'è è incompleto e a bassa risoluzione.

E' impossibile trovare qualcosa per tre motivi:
- il sito è stato pensato da archivisti (a cui piace) e non da utenti umani;
- ogni nazione ci mette i pezzi che ha già, quindi in due click si cade sempre in un sito scritto in qualche lingua inventata che non ha materiale;
- molti archivisti, tra cui i pizzaioli, sono convinti che internet serva per avere la collocazione del libro. Poi uno prende e va di persona a supplicare di vedere il materiale. Meno male che c'è internet così l'archivio dell'archivista non si consu…

Il contorno

La mostra in corso di antichi libri è davvero bella (metto il link tanto poi scade e qui ci mettono i bubbi nudi).

A parte il solito codice del noto bubbo (che se anche scriveva dritto non si capiva nulla lo stesso) o le varie prime edizioni o i catechismi a fumetti per gli indii (cheppoi serviranno per i bubbini scolastici obbligatori) ci sono due cartelli pubblicitari bubbissimi.

Si pubblicizzano delle pubblicazioni a dispense settimanali con le biografie di bubbi famosi, una, e con non mi ricordo cosa, l'altra.

I cartelli si leggono perfettamente però chissà che ne è del contesto. I bubbi dotti sapranno come si acquistavano le dispense? Uno tornava a casa e trovava appeso un cartello? Eppoi dove andava? C'erano le edicole o i libri li vendeva il cartolaio? O magari un bubbo che passava di casa in casa, come una volta facevano per i fiori? O si andava alla posta e si mettevano i soldi nella busta? Boh?

Quello che mi diverte è che anche da fermo si viaggia. Nel tempo però. Così o…

Al di sopra del vertice

Una volta la legge serviva a regolare lo sviluppo della società e a consolidare il potere di chi, nel dato momento, aveva raggiunto il traballante olimpo.

Oggi serve essenzialmente a redistribuire la richezza, pompandola dalle tasche dei bubbini al sistema monarchico.

Ne consegue che talune questioni di enorme complessità non solo non sono regolate, ma nessun politicante si azzerderrebbe ad affrontarle.

Ad esempio:
- senso dell'istruzione obbligatoria a fronte di una realtà produttiva incerta
- omicidi commessi da minori
- condanna a morte dei poveracci in gommone
- modificazione del ruolo della tal nazione nello scenario globalizzato
- caso del minore ubriaco che ne ammazza 4 oppure di quella pescata a rubare più di 70 volte, ma sempre liberata perché sempre incinta

Viceversa il codice della strada serve sostanzialmente a rimediare ai mancati trasferimenti di soldi tra amm.ne centrale e periferica oppure la norvativa censoria sul web serve anche a puppare soldi da un'area che (per il …

Bubberie approvate

Un governo bubbo, noto per l'amore per la censura e la protezione forzata dei bubbini da se stessi (quando i bubbini vorrebbero essere protetti dal medesimo governo bubbo), si prepara per imporre la registrazione dei blog e dei siti inquanto dannosi per la lobby dei media & dei pennivendoli.

Forse è la prima misura pro-Internet presa da codesto governo!

Se qualche bubbino non usa Internet per delocalizzarsi al di fuori dello stato bubbo va punito per limitatezza tecnico-telecomunicazionista, così come si appresta a fare quel governo.

E' un po' come se uno volesse vendere alcolici in una nazione dove non si può. Basta emigrare dato che non si può cambiare governo quando vige il maggioritario, la monarchia o la democratura.

La storia di quel paese è basata sull'emigrazione e sui relativi soldi spediti in patria, non certo sul rispetto dei diritti civili o sulla libertà di espressione. E' una giovane democratura, storicamente più vicina al manganello e all'olio di…

Date che contano

Talune chiese hanno sempre avuto il vezzo di far uscire i documenti a casaccio, come tutti, ma di inserire una data "formale" simbolicamente significativa.

Es. esce un pippone sulla bellezza del creato guarda caso proprio il giorno di San Bubbo, che è sempre un simbolo di tale bellezza. E così via.

Anche lo stato delle pizze ha poi preso il medesimo vezzo. Ad esempio si fa una legge che dice "il giorno x uscirà il regolamento attuativo". Poi il giorno x+30 esce il regolamento attuativo MA con data giorno x, così, visto tra mille anni, la legge è stata rispettata alla lettera.

La prossima infornata di bubbi morti durante la guerra civile spagnola [QUI CI VORREBBE UN BREVE COMMENTO STORICO, MA E' CENSURATO] saranno beatificati il 28 ottobre e non può certo essere casuale.

Ma si ricorderà qualche evento della vita di San Bubbo, la marcia su Roma del '28 o un'altra rincorrenza? Boh?

Troppo bubbo!

Ambiente bubbo

E' tempo di sostituire (eco-termine per "buttare") le prime batterie NiMH che iniziai a usare per il primo palmarino appena dopo che il bubbo discese dagli alberi e colonizzò il mondo.

Come sono eco le batterie ricaricabili! Basta buttare materie pregiate.

Solo che il mondo è bubbo, quindi:
- 4 batterie AA e 2 AAA 5 euris
- 4 AAA 4 euris
ma
- 2 batterie AAA (oppure AA) e caricabatterie USB costano 3 euris

Insomma il caricabatterie costa poco, il tutto in odioso blister plastico, con foglietto di carta policroma e lenzuolo con istruzioni polilingue per il caricabatterie (sinteticamente: infilare le batterie, infilare in un buco USB, prima o poi le batterie sono cariche).

Ma è eco tutto ciò?? E' eco-bubbo!

Nota caffetteria multinazionale. Sui tovaglioli c'è un messaggio eco nella lingua delle tapas e inchiostro verde.
- Usare pochi tovagliolini, salvare pianeta. Bene! Primo punto eco è sempre ridurre.
- Tovagliolino in carta riciclata. Benino! Terzo punto eco è riciclare e qu…

Domande

Ieri c'è stata un'altra puntata del programma TV dove 100 bubbini statisticamente rappresentativi della società fanno domande ad un politico delle tapas. Siccome è il turno dei partiti più piccoli c'erano tre bubbi a rispondere, uno dopo l'altro.

Per ora ne ho visto un pezzetto, ovviamente registrato per tagliare la pubblicità e/o i pezzi noiosi. Non è male per i fini didattici perché i bubbini vengono da tutte le regioni e parlano con i rispettivi accenti.

Mi pare che i bubbini talora cerchino di mettere in difficoltà il politico, ad esempio quelli di destra fanno domande su Cuba o sulla legge per la memoria histórica al politico di sinistra (sempre in modo bubbo, ci mancherebbe).

Digresso. Non so se tra le pizze si è parlato di questa legge. In sintesi, siccome il dittatore delle tapas è morto di morte naturale, ci sono ancora molte discriminazioni per le vittime del dittatore, simboli fascisti e nomi di vie intitolate a assassini e criminali vari. Per ora tra le pizze …

L'ambiente bubbo

Ho letto pigramente del blog action day. Mah, vedo che spesso sui blog si parla, direttamente o indirettamente, di ambiente e spesso con maggiore bubbità di quanto avvenga in altre sedi.

Però c'è un'eccezione che mi ricorda gli inizi di quando smisi di vedere la TV.

All'epoca iniziava la raccolta differenziata della carta in modo più strutturato. Prima c'era, ma era fatta sostanziamente da singoli che vendevano carta e cartone a qualche azienda cittadina. Era il tipico lavoro per tirar su qualche soldo che, ovviamente, facevo anch'io occasionalmente.

L'equazione "carta straccia = soldini" era quandi un'esperienza diffusa almeno in settori non troppo abbienti, però vedere i carretti a trazione umana con i cartoni non era affatto raro (sempre tra i gianduitotti).

Poi un giorno mi accorgo che, quasi usando le stesse parole, molti mettono in dubbio che la carta venga davvero riciclata. Varie fonti (il libro del famoso regista USA credo che sia l'ultim…

Aggiornamento devices

Mi ha incuriosito vedere che nell'elettronica si stanno diffondendo le memory card.

Diversi costruttori con brand non troppo forti (mi pare, ma forse quote di mercato elevate, vista la povertà serpeggiante) sono usciti con stereo che
1) usano le memory card/stick come sorgente
2) digitalizzano le altre fonti su memory card/stick in mp3 o altri formati

Così come fu con gli mp3 player, mi aspetto che i grandi brand seguano pigramente.

Qualche anno fa nel far-east avevo visto in vendita i CD (strapieni) di mp3, ma per vedere un modello di business nuovo, tra i tanti proposti, per i contenuti digitali credo che ci vorrà moooolto tempo.

Troppo bubbo!

Un po' di rispetto!

Eccosì il voto per il partito unico è stato proprio durante uno dei migliori "pontoni" delle tapas. Essendo andato a far foto alle statue di san bubbo non ho potuto unirmi al coro festoso che ha prevotato il leader delle future schede prevotate.

Voglio solo appuntarmi due punti bubbi:

- l'idea del partito unico mi pare una solenne bubberia. In specifico avrei votato il candidato più bubbo disponibile (no, quello che ha vinto non è abbastanza bubbo. Vabbé che ha cambiato il nome della stazione della sua città senza consultare nessuno per dedicarla ad un [RUOLO STORICO BUBBO], ma essere principe di professione non basta per essere molto bubbo). Comunque si stanno dispiegando le tecnologie per capire la forza effettiva di ciascun capobastone, in modo da ricreare a 0 quell'achimia di poteri e mafie che era la [NOME PARTITO SCOMPARSO]. E' un processo estremamente bubbo, peccato che sia applicato ad un organismo nazionale ancora vivente e non ai bits di un simulatore.

- n…

Il valore delle cose - 1

Solito articolo "ecologico" sulla solita rivista. Inizio a chiedermi perché leggo la pagina "ecologica" se ci sono solo bubberie.

Questa volta il bubbo spiega che i giornali gratuiti, siccome sono gratis non valgono nulla.

Occhei, non tutti possono sapere che esiste l'open source e capirlo, però basta il buon senso comune per rendersi conto che prezzo e valore sono due concetti ben distinti. Inoltre vale la pena di considerare come i giornali pizzaioli siano ridotti ad essere un commento delle tv + un mix di notiziole di agenzia telecomandate + traduzioni mal fatte di siti 'mericani non solo perché esistono i giornali gratuiti.

Vabbé, un primo esempio del concetto prezzo/valore ad uso del bubbo è il "giorno del materasso".

Non so se si celebra in tutto il paese delle tapas ma qui al centro c'è. Una volta cada mese, in un giorno diverso per ogni quartiere, si possono mettere in strada i rifiuti ingombranti e, nottetempo, un gruppo di bubbini operos…

La bubbità aziendale

Quando un'azienda è bubba è facile constatare che lo è fino in fondo, qualsiasi cosa faccia.

Un ovvio esempio sono le aziende semipubbliche, quelle che anche da privatizzate sono popolate da trombati alle ultime elezioni che necessitano di mantenersi con il sottogoverno. Non si discute qui il diritto monarchico al sottogoverno, è scontato che un buon partito deve poter piazzare anche le proprie menti non propriamente brillanti da qualche parte e le aziende più o meno pubbliche sono un logico sfogo e un sicuro riparo dalla mendicità.

Ora una di codeste aziende di trasporto pubblico locale ha alzato il prezzo dei biglietti tanto per tenersi in piedi senza avventurarsi in insolite politiche di miglioramento del servizio e estensione della base d'utenza. Vabbé, tutto normale. Mi appunto i punti di bubbità.

1) il comunicato che informa dell'aumento dovrebbe avere tre elementi:
- decorrenza dell'aumento
- nuovi prezzi
- che fare dei biglietti vecchi ancora in circolazione

Moderni reati

Non so se lo spiegano già bene nele scuole di diritto, ma la legge fondante che regge il sistema giudiziario di qualsiasi moderna democratura è
LE CARCERI SONO PIENE.

A scherno di vittime e colpevoli nelle aule di tribunale scrivono con grandi lettere un'altra frase bubba, ma quella sopra riportata è il cardine di tutto ciò che riguarda il processo penale.

Così qui tra le tapas v'è il caso di quel bubbo che violentò una quarantina di donne, fu condannato a qualche centinaio di anni di carcere, poi ridotti miracolosamente, uscito dopo 10 gg. le prime vittime, ricondannato ai soliti secoli e quindi riuscito. Sempre senza, non dico guarire, ma neppure essere curato.

Analogamente il caso delle pizze dell'ubriaco che ha ammazzato 4 giovani evidenzia qualche (triste) riflessione.

- Il carcere va superato, ma non nel senso che non si comunica a chi ammazza quattro persone (e agli altri) che ha fatto male. Non si tratta di "dimenticarsi" delle vittime e dei rei ma di trovare …

Consumismo scarso

Una volta tanto anch'io volevo comportarmi da consumista. Del resto vivo o no in paesi consumistici e supermercattari, dove chiunque politicante di sostiene il mercato e il capitalismo?

Così quando il "secador de pelo" da viaggio ha iniziato a scaldarsi molto (l'apparecchio, non l'aria in uscita) e dopo aver constato che la plastica della griglia anteriore si stava "sfaldando" ho deciso di non tentare di sostituire il diodo e ripararlo ma di acquistarne uno nuovo nuovo.

Credevo che un secador da viaggio avesse due caratteristiche importanti:
- commutatore di tensione 110/240
- manico pieghevole

Primo supermercato:
- modello da 6.40 euris. Valore 1.2 euris (saputo da grossista). Mi sconfinferava poco tenere 1.200 wattios in mano senza essere sicuro sulla qualità della plastica e del doppio isolamento. Cambio supermercato.

Secondo supermecato:
- uguale. Ach, maledetti autoritari antitrust, questo supermercato è ora della stessa catena dell'altro.

Terzo superme…

Parole efficaci

Serviranno gli appelli sul web/blog per la situazione in Birmania?

In realtà la questine va vista bubbamente per due punti:
1) serve la comunicazione Internet?
2) serve la comunicazione?

Punto 1
Per taluni Internet esiste e conta ma per talaltri no. Ad esempio un medio politicante non ritiene che Internet esista e quindi si prccupa più delle relazioni con i pennivendoli tradizionali che con, chessò, i bloggers.
La recente questione del comico dimostra che i media trazionali non coprono più il mondo dei bubbini, ma ovviamente si tratta di numeri grandi, crescenti, ma non confrontabili con la TV.
Una differenza però è rilevante. I media tradizionali sono diventati dei commentatori della TV, mentre i contenuti Internet sono un'alternativa alla TV.
E per i bubbi militari? Esiste Internet? No, non direttamente. Però è come per la vendita di auto su Internet. Puoi non comprare l'auto online ma non puoi non guardare i commenti prima dell'acquisto.

Punto 2
Oggi il bombardamento di info è ta…

Sostegno ai birmani contro i militari - 1081081081234

Anch'io metto l'appello che cita .mau. (che lo ha tradotto) e copio anche il link all'appello di Amnesty.

Due considerazioni bubbe:
1) Mi diverte vedere i leader di mezzo mondo che non possono, come altri paesi, difendere democraticamente i propri interessi nell'area... perché non ne hanno. Non si sono mai agitati tanto ad accogliere i profughi birmani (che fanno chiamare ai pennivendoli clandestini, extracomunitari, irregolari, bubbi, ecc.) però si vede che soffrono a non poter bubbeggiare come al solito.
2) Anche questa volta i fasci sono ripartiti con il solito "non criticate gli stati che appoggiano i militari perché non sono i 'mericani. Criticate solo i 'mericani". Quello che mi piace di questo discorso dei fasci è la sua durata. Non ricordo quando l'ho sentito per la prima volta, ma so che lo ritroverò fino a quando passerò al piano delle radici. Forse è anche per questo che i fasci sono conservatori, ripetono sempre le stesse bubberie.

Troppo …