Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2008

Libris presentazioni modernitate media

C'è poco da fare, ho visto un po' di autori che presentano i loro libri. "Visto" nel senso che sul sito del libro c'è il solito francobollino video con l'autore che, dopo aver mangiato pesante, ma molto pesante, dice in 10 minuti (e 100 MB) quello che, per scritto, sarebbe contenuto in un pensierino di mezza riga (e 50 chars).

Però è la moda ed è il modo per cui il bubbo teleschiavo si accosta ai libri e li prende in considerazione come oggetto da regalo o supporto per il mobilio tarlato.

Così, inusitatamente umile, anche il Bubboni si è fatto il video per presentare il suo primo best seller, mai scritto, "Io Bubbo".

A riprova che non è vero che la banda larga non serve a nulla se si toglie il p2p. Si possono vedere bubberie a piacimento usando al meglio delle tecnologie chemmai l'umanità si era goduta.

Troppo bubbo!

Tecno inutilità

Così come spesso si dimostra che il cellulare non serve, perché non trovi il numero - sei senza credito - la batteria è scarica eppoi appena esci di casa incontri la persona che volevi parlare di persona... oggi voglio dimostrare che la radio non serve.

Questa sera c'è la solita corsa di mutandati che, se dura fino a quando si possono aprire le finestre perché fa più fresco, credo che si potrà ascoltare senza diodi e transistori.

Vabbé arriveranno solo gli uhh, ahh, ihh e altri suoni tipici del bubbo pallonaro medio, ma non è che con una supereterodina a tripla conversione si udirebbe qualcosa di molto più sensato.

L'unico difetto è, come al solito, il tivù digitale. Anche tra le tapas il governo si è sentito in dovere di convincere che il tivù digitale è una bella bubberia, che è il futuro, che è democratic-europe*, ecc. Solo che, bello bello, il digitale arriva magari grande ma dopo un 4-5 secondi. Anni di rinvii e mancano ancora 4-5 secondi! Così alcuni analogici inneggiano al…

Ma per cosa?

Come già mi ero appuntato uno dei motivi per una spesa pubblica esagerata è la necessità di finanziare il partito: 1/3 al bubbo, 1/3 in tasse e 1/3 al partito.

Lo stesso principio è logico applicarlo alle grosse opere, solo su cifre ben più elevate del misero stipendio di uno statal-mega-bubbo.

Però mi resta oscuro: che se ne fa il partito di tot milioni di euri? Capisco quanto è facile per un singolo spendere a grande velocità, ma il partito? I video sono penosetti, i manifesti con il faccione del bubbo sono bubbici, le cene poi si paga per andare che almeno un po' di finanziamento lecito bisogna averlo, le sedi sono comunque pagate, gli autoritari e i pennivendoli si srotolano gratis senza fatica, le bubbe accorrono quando sentono l'odore di potere e di TV già pronte, ecc. ecc.

Boh? Magari poi si capirà a cosa serviva 1/3 di tante buberie tossico-mafiose.

Troppo bubbo!

Lunga vita

Ecco un prodotto da guardare con sospetto.

Pare che taluni abbiano sfuculiato i ferro-transistori per cui si possono avere memorie riscrivibili più di 100 milioni di volte. In realtà non vuol dire che durano di più dato che a fare un software bacato che scrive i dati più di 100 milioni di volte al secondo ci vuole un minuto e un programmatore bambino standard.

Comunque il marketing si è messo al lavoro e pubblicizza queste memorie come qualcosa che dura più della fragile vita del bubbo utente.

E se i tecnici leggono le bubberie del marketing?

Non è cheppoi saldano un filino alla scatoletta metallica per raggiungere l'obiettivo markettaro di avere qualcosa che dura più dell'utente?

Troppo bubbo!

Lunga vita

Ecco un prodotto da guardare con sospetto.

Pare che taluni abbiano sfuculiato i ferro-transistori per cui si possono avere memorie riscrivibili più di 100 milioni di volte. In realtà non vuol dire che durano di più dato che a fare un software bacato che scrive i dati più di 100 milioni di volte al secondo ci vuole un minuto e un programmatore bambino standard.

Comunque il marketing si è messo al lavoro e pubblicizza queste memorie come qualcosa che dura più della fragile vita del bubbo utente.

E se i tecnici leggono le bubberie del marketing?

Non è cheppoi saldano un filino alla scatoletta metallica per raggiungere l'obiettivo markettaro di avere qualcosa che dura più dell'utente?

Troppo bubbo!

Scontato, bubbo

Per diversi anni ho risparmiato sull'abbonamento ad una rivista cercando il link alla pagina con lo sconto maggiore eppoi rinnovando da quella pagina. Ora il sito è più """evoluto""" e per risparmiare invio le cartoline cartacee che danno sconti più alti di quello elettroweb.

Un due anni fa avevo mandato una mail di insulti ad una nota editrice di guide di viaggio dato che una di queste era stata scritta da delle bubbe trooopppo 'mericane per capire qualcosa di quello che vedevano epper non farsi fregare alla grande dai soliti artisti della inculazi* turistorum (mangiati una bella paeglia ultrasurgelata in montagna, ché è muy buena). Inoltre in diversi posti non erano state e avevano rimediato ricopiando delle brosciur scalcagnate aggiungendo aggettivi a sproposito. Questo è sempre un buon indice di bubbità dell'autore di guide di viaggio che, tanto meno ci va, tanto più mette alcuni tipici aggettivi codapaglieschi.

Nella mia mail di insulti ave…

Bubmail

Chiunque offre una servizio webmail è magneticamente attratto dall'idea di mettere in linea una nuova versione.

Ogni nuova versione è fatta esagerando le correzioni agli errori della versione precedente, es. se prima c'era poca pubblicità ora è pieno, se le colonne erano larghe per bene ora il default è 0.5 px, ecc. ecc.

Inoltre la nuova versione DEVE essere fatta con un linguaggio nuovo, poco noto ai pampini consulenti che sviluppano, e abbastanza bacato.

Comuque tra specifiche, linguaggio e networking la nuova versione DEVE essere poco performante.

Poi, dopo qualche settimana di lagnanze, inizia ad andare un po' meglio, ma comuqnue in tutti gli usuari prevale la nostalgia per la vecchia versione. Fino a quando arriva la nuova, ed è solo allora che sia apprezza quella prima.

Una soluzione rapida sarebbe: vuoi lanciare la nuova webmail? Di ai pampini consulenti che lanci, poi nascondi tutto per due settimane e digli che gli utenti sono feroci, lasciali imparare come si usa il n…

Taglia qui

Mi paiono buoni i tagli per un paese che già funziona poco e, anche se i dati sono finto-giornalistici, già si capisce che fanno bene.

Guerra: come al solito il dato è finto, però non è male che si pensi che anche la guerra può costare (economicamente) di meno e quindi uccidere un po' di meno anche a casa. Inoltre la cifra del taglio raddoppia sui giornali di dx, segno che i fasci sono più propensi ad avere meno armi. Ah, non c'è proprio più la vecchia sx e qualcuno doveva sostituirli!

Appalti & tangenti: eroi! Molti meno soldi alla mafia e agli amici, secco secco. Speriamo che si rassegnino subito e che inizino ad operare nella legalità, altrimenti...

Manganelli ed eliminazione diritti: bene, spendendo meno in pestaggi locali e nella creazione di aree senza i diritti costituzionali ci sono più diritti e rispetto della costituzione.

Diffusione del conformismo e della cultura pallonara: anche qui saranno inevitabili i passi avanti nella crescita mentale del bubbo medio.

Tutela d…

Poco bubbo

Talvolta uno vede delle cose fatte bene e si potrebbe chiedere se la bubbità è in calo.

Mi segno un esempio:
- comprando un libro nel tale supermercato, se dici che è un regalo, tolgonoilprezzo e impacchettano (e fin qui), ma ti danno oltre allo scontrino un secondo ticket. Codesto ticket, è privo di prezzo e serve per rimborso e cambio da parte del regalato!

E' tutto poco bubbo, ma il punto è quanto ci hanno messo ad elaborare una soluzione così raffinata? Per quanto tempo hanno sbagliato costringendo il regalante a farsi il secondo viaggio e/o non permettendo cambi senza scontrino e/o incrementando il sordido mercato dei libri doppioregalati?

Questa è la misura della bubbità, non il fatto che ora funziona bene.

Troppo bubbo, forse!

Ovvie conseguenze

Ho letto la lettera del famoso presidente con il maglione a righe, che tanto spesso viene deriso dalla stampa e dalla radio fascia e di """sx""" in europ*.

C'è poco da dire, la lettera che fa rilevare che la vergognosa direttiva contro i diritti umani è una vergogna, che i trattati di libero commercio sono (come già visto nel recente vertice dello shopping) il problema e non la soluzione e che l'Europa era terra di emigranti a cui non è stato chiesto nessun documento per piazzarsi in america, anche quando i poveracci erano in fuga dalla bella storia e cultura europe*.

Quindi si capisce la strategia usata, la solita denigrazione, le prove, le notizie nascoste e quelle evidenziate, i servizi """segreti""", il terrorismo diretto e a mezzo amici, ecc. ecc.

Ne vale la pena, il problema c'è.

Voglio poi controllare se Internet sta facendo la sua parte di media per bene e se sono solo pochi quelli che mettono in linea delle i…

Consigli utili

La prossima volta:

1) si fa una legge che chi dice che c'è un errore va in galera, un po' tipo quelle che hanno fatto e faranno per i blog

oppure

2) si affida la scelta dei compiti ad una società esterna, pagandola ben bene. Se c'è un errore si fa tanto cancan (non si può chiedere un risarcimento perché il contratto lo hanno scritto degli amici fidati) e si annuncia che la volta dopo si cambierà società. Gli amici che puppavano con la società esterna caduta in disgrazia (in apparenza) ne aprono una nuova che prenderà l'appalto per l'anno successivo, sempre con lo stesso contratto salva-società. I compitini in realtà li preparano gratis degli stagisti schiavi, poi qualcuno toglie le bubberie esagerate e via.

o meglio

3) si scelgono testi già "sbagliati" in partenza e si dice bubbamente cosa, SECONDO ME, vogliono dire. E' per questo che il "De bubbinis eloquentia" o il "De bubbitatis mundi" hanno tanto successo, una volta che li scriva, t…

Moralitatis dilemmae

Mi appunto qui una delle storielle morali ed conomiche più complesse che abbia sentito, memore che nel mondo moderno nulla è più connesso con la morale che il cibo, la dieta e l'ingrassamento.

Durante una crociera distribuiscono dei panini prima che i crociati assaltino il paesino esotico che hanno raggiunto per un giro turistico. Il panino non piace e questo punto sorge il dubbio morale, come gestire il panino che non piace?

1.a) buttarlo nel cestino
2.b) buttarlo appena scesi in modo che lo mangino i cani randagi
3.c) darlo ad un povero locale che magari, aggiungendo quella salsa che è la fame, ci piace

Provo a risolvere la cosa bubbamente. Si vede che la bubbità della questione nasce dall'alternativa e non dal fatto che ci siano poveri, cani o cestini. Il problema bubbo è il porre sullo stesso piano il povero, il cane e la spazzatura.

Quindi la soluzione bubba è buttarne un 10%, in modo che quelli dell'organizzazione ricevano un giusto feedback motivante e che i rifiuti siano…

Conferentia vitae

Ah, modam prevalent gustus bubbus! Metallicum cibae securitates dubitatio! Dura vitae conferentiam sed vita est.

Fresco fresco di videoconferenza su comèbello il bloggin e le sue insidie mi appunto uno dei drammi del conferenziere (sia attivo che passivo) moderno.

Anche nel dorato mondo delle ciarle si dilagano le mode e la standardizzazione percui, dopo che ti piace vederne uno fatto così, nel giro di una settimana già ti secca vedere che sono TUTTI così.

Due sono i così attuali per il ciarlatore:
- i dolcini con il metallo (si era partiti con l'oro, adesso c'è anche il bronzo);
- le vaschette a pianta quadrata per le musse (dolci ma anche salate).

In un mondo astuto tre sono le caratteristiche che dovrebbe avere il cibo da conferenza:
- non provocare l'emissione di gas molesti;
- essere mangiabile con le mani, in piedi, parlando, senza impiastricciarsi;
- gli scarti devono essere gestibili senza difficoltà.

Ad esempio i fagioli in bacelli coperti di spine e ripieni di yogurt sono …

Armi improprie

C'è poco da essere contenti perché lo stupro è stato classificato dalla tale organizzazione come "arma di guerra". E' vero che si inizia a riconoscere il ruolo dei civili nelle guerre moderne (ruolo di segnaposto o marca-territorio più che altro) ma le conseguenze non saranno certo positive o speranzose.

Il Bubboni ha più volte sostenuto che l'idea di tenere a tutti costi i civili nella loro casetta natia è solo parte di una strategia bellica che non va appoggiata. In caso di conflitto armato i civili e i "disertori" devono avere il diritto di scappare, magari senza sbattare il naso contro un muro europe* fresco fresco di cemento.

Adesso tre cose mancano:
- una riflessione sul fatto che non è bello che nelle zone di combattimento la natalità sia alta, appunto per tirare fuori nuovi combattenti e rimpiazzare quelli morti;
- qualche indicazione sul fatto che neppure uccidere i civili è una bella cosa, violentati o no che siano;
- qualche richiamo contro i putt…

Bubbus reload

Così dopo il gran downloaday sembra che ci sarà il gran patchday per aggiungere un .1 al numero di versione.

Sempre bella questa scienza che genera i suoi problemi, se li risolve ma mai del tutto e poi butta tutto senza creare rifiuti inquinanti (almeno fino a quando c'è spazio in /dev/null). Ah, fossero così anche le altre! Tanto le soluzioni ai problemi del bubbo non li tirano mai fuori però danno problemi al bubbo da cui il bubbo non si tira mai fuori.

Scientia sin inquinatio, nullitatis opera pulcherimma, gloria bubbus! Melficus scientia inquinatio bubbus dolorem aire pestilazio!

Troppo bubbo!

Fatica bubba

Ho dovuto aspettare fino quasi alle 21 per riuscire a scaricarlo ma sono riuscito e, giustamente merito il certificato.
Ovviamente i sistemi sono crollati per la prima ora, segno che il successo dell'ITC si misura sempre dal fatto che non funziona, e che anche quando lo si sa che ci sarà ressa, non funziona.
Quella di scaricarlo in massa mi è parsa un'idea così bubba, ma così bubba che è
Troppo bubbo!

Una fatica in meno

L'informatica più avanzata risolve tanti problemi che non ci sarebbero se non ci fosse l'informatica più avanzata. Però, finalmente, uno l'ho risolto.

Lavorando accanto alla finestra avevo il problema di dover girare la testa ogni volta che volevo sapere se c'era sole o pioggia oppure se era notte o giorno. Con la noiosa conseguenza di dover
1) girare la testa
2) agire di conseguenza, tipo accendere la luce, abbassare la tapparella, aprire la finestra, ecc.

Finalmente mi funziona bene un coso (boh, "coso" non sarà un nome registrato, no?) da mettere sul desktop del piccì che dice che tempo fa.

Troppo bubbo!

Stabilità del bubbo

Dopo diversi mesi di preparazione ""diplomatica"" i soliti hanno iniziato a diffondere la pace a suon di bombe. Ne lodo l'impegno, ci hanno lavorato a lungo e ora possono uccidere senza ostacoli anzi, con la fattiva collaborazione degli amichetti che hanno avuto il loro osso.

Chissà se qualcuno continuerà ancora a lodare l'ospedaletto, i giochini per i pampini e il bel lavoro dei tali ora che il conto dei morti (percarità TUTTI terroristi) sta salendo, che i profughi sono in fuga e che la favoletta della ricostruzione è stata bombardata in mezzo paese.

Chissà? Ma certo che sì! Se bastassero i fatti, dati e testimonianze a far cambiare idea il bubbo sarebbe una banderuola!

Troppo bubbo!

Poteva anche andare diversamente

Eccosì l'europ* ha approvato una legge schifosa contro i poveracci che cercano di sfuggire a fame e guerre che, se l'avesse fatta un solo stato, tutti direbbero che riempieva le galere, che era contro i diritti umani, che era berlusca, che basta con i muri, che è bubba, ecc. ecc.

Beh, è andata così ma non è l'unico modo, non è questa l'unica europ* che i bubbini possono avere in cambio del loro denaro. Questa legge è anticostituzionale e illegale, è miope e bubba, è europe*.

Già ci si prepara per le prossime votazioni democratiche ma almeno la struttura dell'euroburosauro ha tolto qualsiasi spazio di rappresentanza fin dall'inizio, anche sul piano teorico. Così non c'è da chiedersi se il voto serve-o-no perché basta leggersi i papiri per saperlo.

E' l'europ* che bastona, che uccide per annegamento almeno 10.000 poveracci l'anno, che è diretta dalle lobby più losche e dalle mafie più aggressive. Pronta per avere un esercito che non risponde a nessun…

Impariamo con Bubboni

Una delle cose più scomode per un grande autore di best seller, come il Bubboni, sono le pubblicazioni minori che comunque bisogna stampare $pe$$o. Più che altro è l'editore che insiste e un po' lo vedo come un mio dovere di grande autore.

Ho cercato anche di oppormi, dopotutto non ho ancora scritto nessuno dei plurirecensiti best seller, ma poi ho iniziato a lavorare a due collane.

Una riguarda la coltivazione dei diffusissimi fiori di Cach e si intitola "Facciamo i Cach con Bubboni", che scrivo come grande esperto di questi malefici fiori. La seconda serie riguarda le lingue.

Come è noto c'è un solo modo di imparare le lingue e passa attraverso una fatica enorme e una serie di bubberie dette in occasioni importanti che sembra sempre non avere precedenti. Così il Bubboni ha accuratamente selezionato delle frasi davvero utili nella vita comune cheppoi il povero ignorante ripete a pappagallo ma bene. Così il bubbo ignorante sembra più bubbo che ignorante e tutti sono…

Bubbina e la Fata Bu(bb)ona

Esempi di navigazione

L'ottimo sito antibufala riporta qui un secondo di come usare i famosi dati non utilizzabili (il primo era la ricerca dei pinotti nelle grosse aziende).

Ok, non c'era bisogno dei dati, ma è un esempio di navigare nelle circostanze, traendo vantaggio anche da cose che il singolo bubbo truffatore non può influenzare.

Ripensando alla questione europ* si vede come il bubbo medio fatica a distinguere l'istanza specifica dal concetto generale. Se il concetto piace (trasparenza, privacy, Europa) non sono criticabili tutte le sue istanze quali chessiano (file intery, dati miei a cui non posso accedere, europ*).

Troppo bubbo!

O così o zitti

Ci sono cose nativamente più bubbe, che quindi non si finirebbe mai di discuterne e di capirne la bubbità. Nucleare, armi, auto, operatori mobili, aziende grosse, focacciari e europ* sono robe che brillano di bubbità propria e che sempre se ne potrebbe parlare bubbamente.

Così voglio appuntarmi ancora qualcosa sul voto degli eurobubbi che ora tanti condannano democraticamente e senza ritegno. "Hanno preso i soldi e ora si ribellano" è tra le critiche più moderate.

1) Ma nelle democrazie non bisognava rispettare l'espressione del popolo bubbino, con umile rassegnazione per le "decisioni" più scellerate? Boh? Solita confusione democratica e questi qui li si può insultare a piacimento e la loro decisione può essrre aggirata bubbamente.

2) Bubboni è notoriamente contro l'europ*, significando contro questa istanza dell'Europa. Se uno si legge il trattato di Roma o la cossuttazione mica che ricava automaticamente questa massa di bubbi, ladroni, paraculatori dei …

Nucleare ma chiaro

Ohh, basta con la solita accusa che il nucleare è tutto un intrico di misteriosità di stato e legami oscuri con il settore bellico e incidenti nascosti e dati segretati e misure false e accordi bubbi tra stati criminali!

C'è stata una fuga in Giapponi e si sa tutto! 14.8 litri d'acqua ma poco radiotttiva! Tutti riportano i dati, i 14.8 litri e tutte le info. Con chiarezza bubba.

Però quando è risultato che il livello di radiottività è di sette nani curie e che non c'è da preoccuparsi perché i nani si sono dispersi nel bosco, mah sarà l'abitudine ma per un attimo ho dubitato.

Troppo bubbo!

Il trionfo del villano - 2

La pellicola riguarda il congrsso del 1934, c'erano già i primi lager e c'era già stata la notte dei lunghi coltelli (400 morti, tutti "loro"), erano già stata uccisa la più parte dei parlamentari che si erano opposti a dare tutto il potere a uno.

Eppure si parla di "piantare alberi", "costruire strade", "dare dignità al lavoro manuale", "una società senza classi" e via bubbeggiando. Certo c'è qualche riferimento alla razza, ma poco.

I discorsi sono brevi, fatti di slogan, con qualche concetto anche bello (tipo che non sono i bubbi che fanno il partito ma i bubbi che fanno la nazione. Credo che poi ci hanno fatto anche le canzoni su questa idea). E qui è il punto bubbo.

Ancora oggi capita di vedere i bubbi contenti perché il tale monarca o il tale principe hanno detto che. Detto? Ma cosa importa quello che viene detto, tanto più ora che tutto è filmoregistrato su Internet? Hitler dice, nel documental, delle belle cose. Dice. E…

Dubbi bubbi

C'è poco daffare, capire cos'è la democrazia eccede le possibilità del bubbo a causa dell'elasticità della definizione. Mi segno alcuni esempi bubbi:

- Il cuore della democrazia è che ogni tanto si vota. Ah, quanta gente hanno ammazzato i democratici perché ogni tanto si votasse anche negli stati dove prima rifornivano di armi e corsi di tortura il dittatore che avevano messo! Eppure poi se il voto non piace:
1) si rivota;
2) si minacciano e/o insultano i votanti;
3) si dice che quel voto non conta nulla;
4) si fa come si era già deciso.

- Nei paesi dove c'è la democrazia si vota e chi vince governa. Chi non ci piace il risultato se lo fa piacere perché è volontà del popolo. Poi magari chi è eletto fa una bubberia più grossa delle altre, ma tutti sono responsabili perché c'è la democrazia e una volta che ha vinto uno è colpa di tutti quello che fa. Invece se c'è la dittatura la colpa è solo del dittatore. Così se uno stato democratico fa le bubberie la colpa è di tut…

Il trionfo del villano - 1

Sto guardando un po' a rate un antico film nella lingua dei wuster, a scopo di riflessionare sopra la comunicazione markettara del tempo. E' noto, si intitola "Triumph des Willens" (Il trionfo del villano) ed è moolto diverso da come me lo aspettavo.

Mi segno solo due passaggi bubbi, rimandando il resto a tempo più abbondante:

- 52.000 bubbi, vestiti da soldati, che fanno le pose belliche con... e qui c'è il più clamoroso errore di traduzione della storia mondiale (fino ad oggi). Hanno tutti bellici una spade cioè una PALA (e non una spada, come sarebbe logico per dei bubbi in divisa bellica)! Incredibile. Poi mi appunto quello che dicono che è ancora più incredibile.

- Tuttora oggi, mente infuria il mondo pseudo-scientifico, ci sono timori nell'usare i termini di selezione genetica perché allora dei pazzi avevano fatto dei crimini non già scientifici quanto terribili nella loro ignoranza e disumanità. Lascia a bocca aperta vedere che sia l'ultimo monarca ch…

CICI si-o-no

Mi chiede un commentatore di rispondere alla domanda in oggetto. E io, serio, umile e per svagarmi da una configurazione rognosa, bubbamente rispondo.

Intanto i sondaggi con risposta sì-o-no non mi piacciono. Meglio che lo dica subito. La risposta non è sì o no, è sempre qualcosa di più complesso, con premesse, condizioni e una strategia o visione che permette poi di girulare il timone al variare delle condizioni (e le condizioni variano sempre per eventi che durano più di un picosecondo e che coinvolgono milioni di bubbi).

Quindi, se le condizioni non sono specificate benebene, potrei rispondeti sì/no/forse senza nessun problema.

Bah, come risposta potresti incasellarla in un "bubbamente, si nega a rispondere" ma provo a dire qualcosa di più.

In generale l'idea che lo stato si dà la pena di raccogliere le tasse e di redistribuirle non è sbagliata. Il problema è che gli stati (oramai hanno una certa etè e si può dire) sono molto inefficienti nel fare questa semplice funzione…

Reyes e pinotti

Una delle cose più importanti per chi lavora come fornitore di grosse aziende è capire chi ha potere decisionale, chi influenza davvero le decisioni di fornitura e chi è un inutile pinotto magari logorroico e/o megalomane ma pur sempre pinotto. Mille sono le tecniche per questo risultato e, tutto sommato, il famoso file privacy sarebbe anche utile se fosse lecito usarlo per il tale fine, ma non lo è. Peccato.

Analogamente capita con la società tutta. Ora che scarseggiano i cibi (beh, in senso occidentale) e il gasoleo a causa dello sciopero dei transportisti si capisce chi conta nella società e chi no.

Il povero governo è in difficoltà: le tariffe minime sono impossibili perché il mercato è già globale (questo è vero) e perché gli eurostagisti lo vietano rotundamente.

Ma il punto è che tutti si muovono (tranne le merci) perchè i transportisti sono importanti. Analogamente sarebbe per alcuni altri settori ma non per tutti. Ecco quelli che se si fermano non importa un peperone sono i pinot…

Automatitatis rex

Un'idea che non credevo fosse così diffusa tra i fasci (e chi ha riscontro anche in quelle tali religioni che credono che il bubbo sia nativamente maligno e che solo con la religione diventa buono, e quindi se non è religioso è un essere maligno) vuole che con degli automatismi si può riscuotere il bene dalla società.

Ohibò non è idea solo dei fasci, ma mi meraviglia sempre vedere la fede nell'automatismo all'opera.

Mi segno degli esempi di questa cosiddetta idea bubba:

1) con l'europ* e politicanti locali perderanno potere e ruberanno meno
2) con gli euri i politicanti non potranno taroccare la valuta nazionale e quindi l'economia migliorerà
3) con leggi repressive i criminali sceglieranno la Via del Bene per evitare di incorrere nei rigori della Legge
4) con le privatizzazioni i dipendenti statali o ex-statali saranno costretti a lavorare e i costi dei servizi scenderanno

Fortunatamente il bubbo non verifica mai se le sue aspettative si sono realizzate e perché no, così…

Gaudium bubbus minatio economicus europei

Se c'è una cosa dell'economia liberista che mi piace ed è la legge che dice che il crescimiento economico si basa sulla gioconda felicità del bubbo. Il bubbo è felice, sicuro, protetto, nutrito e cheffà? Spende e spande, consuma, distrugge l'ambiente e fa arricchire economicamente tutto il sistema (chi +, chi -, ovviamente).

Poi uno vede come funziona l'economia secondo lo stagista europe* e si chiede che succede.

Instabilità perenne e istituzionalizzata, giornate lavorative di 12 ore e senza fiatare, ferie obbligatorie ma non accessibili e maturabili con mille trucchi, ultra60enni senza pensione e senza lavoro oppure ultra70enni al lavoro senza sconti di pena, ecc. ecc.

E la gioconda felicità? Solo perché qualcuno picchia i bubbini alle frontiere e tu sei maltrattato ma non picchiato? Sarà che comprare taser o torte è uguale per l'economista bubbo...

Troppo bubbo!

Poli-radius bubbus

Lossò, lossò che l'unica vera votazione in una democratura è quella che fa il consumatore scegliendo le bubberie da comprare. Solo così il bubbo coscienzioso bastona le multinazionali che picchiano i bubbini peggio dell'europ*, evita i prodotti tossico-minimizzati, premia i produttori equi e buoni che fanno robe che durano una vita, sceglie i prodotti con poco imballaggio, ecc. ecc.

Però il Bubboni rientra nella fascia markettara dei "sensibili alle offerte" o, almeno, manda segnali che dicono che appartiene a questa fascia (vero o no chessia).

Così quando per 1.99 davano:
1) un dentifricio buono +
2) una radio
ne ha preso, il bubbo, tre pacchetti.

Accanto c'erano anche le confezioni (però di un dentifricio un po' diverso!) con il 33% in più di prodotto, allo stesso prezzo. Il tutto in uno scaffale un po' basso. Che bubbo! Non avevo capito subito che era un test! Vabbé dalla mia ho che non sono un experto di marketing consumer, però non aver capito mi molesta.

P…

Patientia fortuna giuvant!

Mi ha colpito questa notizia di .mau.

E' bubba la strategia di aspettare che l'"""avversario""" passi a guardare i fiori dalla parte delle radici o no?

Beh, la speranza di eventi eccezionali non è eccezionale. Fin dai tempi dell'asilo si impara che:
1) la routine regola la vite di milioni di bubbi;
2) gli dei possono sconvolgere la routine mandando nevicate, malattie, scioperi, morte degli amici o anche cose belle come matrimoni di parenti lontani, festività soppresse, morte dei nemici.

Non mi pare che il tale sia """avversario""" dei tal altri che, anzi, ne traggono vita e ispirazione in attesa di trarne voti. Quindi l'eventuale uscita dalla scena (che perforza arriva con il rincoglioniment* totale e conseguente elevazione di grado oppure con la morte, trattandosi di una monarchia bubba) è più un evento che svagheggia la routine che una Grande Trasformazione della Monarchia Bubba.

In ogni caso, ancora una volta, i …

Bilancio chiaro

I bilanci sono lì per dare una rappresentazione dello stato di un azienda e, se i dati non sono taroccati e uno ha (molto) pelo, qualcosa ci si capisce.

Però i bilanci degli stati sono illeggibili. Un bilancio di uno stato democraturatico dovrebbe sempre avere delle voci tipo:
- spesa bellica (tutta eh, non solo quattro balle eppoi il resto dei soldi viene dalla luna)
- aiuti alla mafia
- aiuti agli amici (ove non già indicati nel capitolo precedente)
- aiuti alle tali organizzazioni (ove non già indicati nei due capitoli precedenti)
- riscatto sequestri giornalisti
- riscatto sequestri non-giornalisti
- finanziamento ai terroristi nemici dei ns. nemici o a quelli amici dei ns. amici o a quelli che se fanno un attentato da noi è un casino
- case & ville e famiglia della monarchia
- feste & svago, cultura e prostitute della monarchia
- pennivendoli e pisciainchiostro
- economisti liberisti & statistici amici
- killer e servizi speciali da non-meglio-identificare
- ecologia: nucleare, inc…

La sofferenza del grande autore

Anche per un autore come il Bubboni, che pubblicherà ben quattro best-sellers una volta che inizi a scriverli, ci sono momenti di ripensamento nella sua carriera di grande scrittore.

In questi giorni nella capitale delle tapas si tiene la "Feria del Libro Bubbo" che consiste in un 400 casettine di metallo messe lungo un vialone di un parco centrico. In ogni casettina ci sono libri in vendita (sconti dal 5 al 15%, grossomodo), tre bubbi inpiedi e uno seduto. Da molte casettine, nei fine settimana, si diparte una coda compatta di bubbi con o senza libro in mano. E qui nasce il problema.

I bubbi librati sono lì perché il bubbo seduto scriva *a mano* qualcosa sotto il titolo del libro, cosiddetta dedica. Uno va, dice come si chiama e il bubbo pio scrive "A Tizia che è tanto simpatica" e via. E' faticoso perché il bubbo deve scrivere a mano, però non è che la Feria duri per sempre, insomma per un autore come il Bubboni con penna gel si potrebbe anche fare.

Ma il proble…

L'arduo cammino della ricerca

"Spento il reattore nucleare «È stata solo una fuga d'acqua»"

"I ricercatori della tale società hanno messo a punto un sistema che permette di raffreddare i chip con l'acqua"

Ci mancava solo che la direttiva europe* RoHs che "fissa un valore limite per il piombo, allo scopo di contribuire particolarmente alla tutela della popolazione"

Troppo bubbo!

Se non si può

"Il cibo non può essere usato come strumento di pressione politica ed economica"

Mah, forse affamare i politicanti era un modo per arrivare ad un sistema di governo sensato e per uscire dalla bubbità di un liberismo versione prima elementare.
Vabbé ci saranno altri modi.

Troppo bubbo!

Sicuro!

Ho comprato una chiavetta USB da 2 GB con U3 (appunto per baloccarmi con l'U3).

Spesa: 9,90 €

Nella confezione interna (la carta dentro l'orrendo blister) ci sono 2 tag RFID antifurto. Nell'orrendo bliter un altro tag RFID antifurto. L'orrendo blister era impacchettato in una scatola di plastica con il quarto tag RFID antifurto che, ecologicamente, si è tenuta la bubba alla cassa.

4 antifurti per 9,90 €, cadauno funzionerebbe per almeno 500 anni ma morirà molto prima.

Ipotesi:
1) Problemi di standard
2) L'economia rallenta, si licenziano gli informatici e crescono i furti di chiavette USB
3) La coscienza ecologica è alle stelle dopo il giorno specificamente dedicato
4) La bubbità si moltiplica

Troppo bubbo!

Fatta la legge

"Zone colpite dalla catastrofe del Vajont - Esenzione IRES (legge 10 maggio 1983, n. 190)" - Unico SC 2008 (redditi 2007)

La catastrofe del Vajont è avvenuta il 9 ottobre 1963:
- dopo 20 anni hanno fatto la legge;
- dopo 45 anni ci sono ancora le agevolazioni fiscali.

A fare del bene c'è sempre tempo!

Troppo bubbo!

Sudditanza energetico-minimalizzatrice

Anche gli incidenti alle centrali (mancoadirlo, senzappericolo) devono importare dall'estero! Che vergogna!

Forse hanno ragione a volersi liberare da questa sudditanza per poter minimizzare dassoli gli incidenti (senzappericolo, come sempre).

Troppo bubbo!

P.S.: Ma quelli del nucleare sicuro come rispondono al caso terrorista cane che girula i pirolini di nascosto oppure che ruba gli abbondanti rifiuti mentre sono lì per andare chissadove ad essere nascosti? Solo con il pistolero alla porta e di scorta? Ma è markettabie che è sicuro considerando che ci sono migliaia di rapine in banche e furgoni portavalori con il pistolero alla porta e di scorta? Boh, cercherò.

Tipocaverna

Quando i bubbi futuri cercheranno di capire codesta epoca avranno una grossa difficoltà. Infatti sarà subito chiaro che il deo dell'epoca è il dinero, ma troppe cose risulteranno completamente insensate.

Facile l'esempio delle guerre o delle centrali atomiche che, all'inizio tutti fanno i furbi dicendo che hanno capito che si fanno per i soldi, mappoi non sanno come spiegare che sono un disastro economico totale e non nascondibile.

Già mi sono appuntato che una delle cose più incoerenti con il deo dinero è l'arte. Mai si è speso così tanto per cose che dovrebbero essere artistiche e ne vengono fuori solo delle boiate che non si sono neppure intascati tutti i soldi per fare le boiate con poca spesa.

Non posso dire di capire benebene come succede ma vedo tracce di scarso gusto artistico diffuso e non sanzionato con l'opportuna chiarezza.

Ad esempio ho visto un poster che pubblicizzava delle borse di studio per fare stage presso una grossa mega-multinazionale-bubboconsule…

Dopo che

Non capisco in cosa consiste il rinvio delle tasse.

1) La scadenza per il pagamento è il 16 giugno e non è cambiata
2) Per fare il pagamento bisogna aver compilato il modulone
3) Per compilare il modulone si usa un softwarone
4) Il softwarone genera un filetto con il modulone elettronico e i filetti per il pagamento
5) Però il termine per spedire il filetto con il modulone è stato spostato di tre mesi

Possibile che l'unico problema, che richiede tre mesi, sia spedire il filetto con il modulone??

Troppo bubbo!

Intelligente by design

Gli ""scienziati"" antidarwiniani sostengono una teoria che chiamano "disegno intelligente". Ma sono bubbi? Al più sarebbe corretto parlare di "disegno bubbo", dato che introdotto nel mondo lo scienziato antidarwiniano o il bubbo tutto il sistema si riempie di bubbità, di OGM, di centrali nucleari, di rifiuti atomici e non, di inceneritori, di TAV, di brevetti sui farmaci o di biocarburanti.

Troppo bubbo!

Il sondaggio bubbo o bubba

Non avevo mai pensato che una delle cose che scrivono i blogger sono le interviste ad altri blogger. Io non la farei un'intervista perché, essendo bubbo, non è che me ne importi un granché di quello che dicono nelle interviste ma mi ha incuriosito una mail delle solite urbis-et-orbis che girano.

Ci sono una serie di domande brevi, che si risponde in modo altrettanto breve, credo cercando disperatamente di essere spiritosi. Le domande dovrebbero mettere in difficoltà, se proprio uno ha la struttura mentale di un'acciuga al verde o uno spirito di patata, whatever comes first.

Comuque mi sono divertito a preparare delle domande bubbe, ma non mi interessano le risposte che tanto sono bubbe, casomai uno come vedesse un ? si sentisse interpellato.

1) Sei bubbo o bubba?
2) Quanto sei bubbo o bubba?
3) Pensi spesso a quanto sei bubbo o bubba?
4) Vorresti essere più bubbo o più bubba di quanto lo sei?
5) Credi che il mondo sia abbastanza bubbo o bubba?
6) Bubbo Bubboni per te è
a) un deo bub…

Vecchie teste

Mah, tutti parlano di questi test per calcolare l'"età mentale". Mi stupisce che tutti desiderino una certa età, come se fosse bella.

La prima volta che ho sentito parlare di questi test, ora anche online, mi sono chiesto bubbamente "ma qualè il valore "giusto" per un bubbo??", anche tenendo conto che codesta società premia la memoria ma non lo può dire e deve dire che è bella l'intelligenza?

Credo che il valore giusto sia "giovane" (= massima memoria, minima cultura, bubbità elevata) ma non so se è bello.

Bubbamente da giovane "ragionavo" ed imparavo più velocemente qualsiasi bubberia ma
1) non sapevo distinguere le bubberie dalla sostanza;
2) conoscevo meno trucchi dialettici e risposte pronte;
3) credevo che bisognasse rispondere a tutte le domande;
4) ero meno bubbo;
5) non riconoscevo subito il bubbo che poi si ribellava e mi mordeva.

Insomma essere mentalmente giovani non mi pare un bell'affare. Sarebbe bello essere vecchi sag…